attualita' posted by

LA SVIZZERA STA COMPRANDO EURO….. PER NON RIVALUTARE

 

 

 

Con l’approssimarsi di una crisi che pare all’orizzonte si cerca rifugio in valute che non appaiono coinvolte dal flusso di svalutazioni che partendo dall’oriente potrebbe colpire gli USA, con un eventuale nuovo ribasso dei tassi, passando per la Cina (che sta già operando in merito) per arrivare in Europa, con la ripresa del QE ed il nuovo ribasso dei tassi overnight, già negativi.

Purtroppo le valute rifugio rispondono ad economie reali che, nella gara alla svalutazione, rischiano di essere schiacciate da una spinta rivalutativa e quindi deflattiva: se un prodotto svizzero costava prima 100 franchi, pari a 90 euro, con la rivalutazione rischia di costare 100 franchi in Svizera, ma 95 euro in Unione Europea, risultando quindi spiazzato sul mercato. Questo porterebbe ad un’offerta di prodotti senza sbocco, alla deflazione, disoccupazione etc.

Ora il Franco Svizzero è da oltre un mese che si sta potentemente rivalutando sull’Euro

 

Per evitarlo la Banca Centrale Svizzera da fine luglio ai primi di agosto ha iniziato ad acquistare potentemente euro, anche perchè il franco ha superato 0,91 sull’euro, e sembrava seriamente intenzionato a crescere ulteriormente. Gli interventi di acquisto sono intuibili nei valori delle riserve liquide presso la BNS, aumentati da 581 miliardi di Franchi al 26 luglio a 585 miliardi di Franchi al 9 agosto.  Questo aumento è un indicatore però spurio in quanto espresso in franchi, per cui ingloba l’effetto delle operazioni sul mercato aperto e sul valore dei cambi.

Oggi invece l’effetto di riduzione del cambio CHF-Euro è stato dovuto ad una riduzione dele tensioni legate ai commerci internazionali.Le notizie di Trump hanno rasserenato gli animi, dando una visione positiva e facendo quindi cadere la valuta rifugio svizzera

Anche in questo caso i mercati mostrano quanto siano in balia della speculazione e del mare di liquidità in circolazione

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi