attualita' posted by

LA SPD TEDESCA ABBANDONA HARZ IV, CHIEDENDO SCUSA A TUTTI

Dopo l’elezione della nuova leadership la SPD si riunisce in assemblea per decidere la propria nuova linea politica. Quello che si vede è incredibile: la stragrande maggioranza degli oratori si rivolge al pubblico dicendo “Il mio saluto va a coloro che hanno sofferto per anni per il nostro lavoro”.Le scuse vanno a tutti i tedeschi che hanno sofferto a causa del sistema Harz IV, il sistema sociale di sussidi ala disoccupazione voluto dal SPD di Schroeder nei primi anni duemila, che da un lato ha rilanciato l’economia tedesca, dall’altro ha spinto decine, se non centinaia, di migliaia di tedeschi nella disperazione e nella povertà. 

Harz IV, nato come razionalizzazione del sistema sociale di contributi a casa e disoccupazione, ha avuto un’evoluzione repressiva non prevista che, in parte, ha condotto decine di migliaia di disoccupati tedeschi alla disperazione. I motivi sono semplici:

  • il sistema vincola contributi ad accettazione di un lavoro, spesso sottopagato, di qualsiasi tipo, senza considerazione delle qualifiche della persona. C’è stato il caso di una docente di fisica che è stata mandata a vendere sex toy in un porno shop ed altri casi simili;
  • entrare in Harz IV significa spesso l’estromissione dal tessuto sociale e la discriminazione del lavoratore. Chi ne approfitta è visto come un fallito, che vive di sussidi ed indegno e le aziende non offrono i lavori “Seri”. Si è creata una classe di Paria;
  • è stato creato un sistema repressivo rigido e non rispettoso delle persone che effettua controlli asfissianti e ti toglie con estrema facilità i contributi, senza considerare quello che ne deriva persone.

Tutto questo ha fatto si che un’idea apparentemente positiva si sia trasformata per molti in un percorso infernale, alienando al partito una buona fetta di elettori, come indicano i diversi sondaggi, quelli negativi (SPD al 11% in quarta posizione):

e quelli positivi (SPD al 16% )

La nuova proposta della SPD si chiama “Denaro per la gente”, “Bürgergeld”. Mentre Harz IV partiva dal presupposto che le persone rubano i contributi sociali senza averne diritto , “Bürgergeld” invece parte dall’idea che questi soldi siano necessari e che la gente sia onesta. La modalità dovrebbe essere tale da incentivare i bisognosi ad utilizzare questo sistema, non a sfuggirgli, ed anche per questo è prevista una moratoria nei draconiani controlli di Harz IV per i primi due anni di partecipazione al sistema stesso. Quindi è previsto un sovvenzionamento del percorso didattico e di riqualificazione del lavoratore.

Facciamo un parallelo con l’Italia: in Germania la SPD ha compreso i propri errori e cerca di porvi rimedio con un’inversione di tendenza. Non sappiamo se avrà successo, ma dà una logica sociale alla sopravvivenza del partito. In Italia PD e perfino il M5s hanno optato per o il “Jobs act”, cioè l’umiliazione del lavoro, oppure per il “Reddito di Cittadinanza” e di terrore, limitato negli aiuti economici, brutale nelle modalità di implementazione e, come HarzIV , umiliante per chi lo utilizza e senza sbocchi se non la sotto occupazione. La SPD ha compreso i propri errori, avete sentito un Piddino dire che il Jobs Act è stato lo stesso?

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed