attualita' posted by

La SEC mette in guardia dalle aziende cinesi

Alcune settimane fa, la SEC ha silenziosamente interrotto l’accettazione di qualsiasi nuova IPO cinese, il che ci è sembrato quasi comico, considerando che qualsiasi sottoscrittore avrebbe probabilmente difficoltà ad allineare il finanziamento poiché non c’è quasi nessuna richiesta di nuove quotazioni cinesi dopo quanto successo a DIDI. E non per quello che sta succedendo da parte americana, ma per i crescenti rischi politici in Cina.

Martedì mattina presto, il presidente della SEC Gary Gensler ha rilasciato un nuovo clip “Office Hours” in cui non solo ha confermato che la SEC aveva, in effetti, interrotto la valutazione di eventuali nuove potenziali quotazioni cinesi, ma ha anche spiegato agli investitori americani esattamente  cosa possiedo quando acquistano azioni di società cinesi.

 

Venerdì l’autorità di regolamentazione del mercato cinese e l’amministrazione statale per la regolamentazione del mercato (una delle circa mezza dozzina d’importanti entità statali responsabili della regolamentazione dell’economia cinese) hanno emesso una nuova serie di bozze di regolamentazione ancora più restrittive.

Le regole sostenevano che gli operatori del settore non avrebbero dovuto utilizzare dati, algoritmi o altri mezzi tecnici per “dirottare” il traffico o influenzare le scelte degli utenti. Inoltre, le aziende non possono utilizzare mezzi tecnologici per imporre “barriere incompatibili ad altri prodotti e servizi Internet legali”. Una normativa molti liberista in apparenza, quasi “Antitrust”.

Qualunque cosa significhi, è solo l’ultimo segno che la repressione di Pechino sulle sue più grandi aziende tecnologiche è tutt’altro che finita. E mentre Ray Dalio ha continuato a sostenere le azioni cinesi, la decisione di Wood di abbandonare l’intero universo delle aziende tecnologiche cinesi le lascia con praticamente zero sostenitori negli Stati Uniti.

Martedì, le azioni di Alibaba sono diminuite di oltre il 3%, mentre le azioni di Baidu, JD.com, Pinduoduo e Netease sono diminuite di oltre il 2%.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal