attualita' posted by

LA LUCE SI SPEGNE A PERCENTUALE

E’notizia di oggi, (fonte websim) Iren ha ceduto il 2% del capitale, che esce dalla mano pubblica verso quella degli “investitori istituzionali”, qualcuno ha per caso capito: privati qualificati da una congrega di inqualificabili?

Infatti le azioni messe in vendita erano parte del comune di Reggio Emilia e parte di STT Holding (comune di Parma), per un totale di 27,5 milioni di azioni al prezzo di 1,98€…. Gli acquirenti si sono guadagnati uno sconto, oggi, pur scendendo quotano 2,04€ (3% di sconto)

Ma la cosa più preoccupante è la perdita del controllo di aziende fondamentali per il cittadino, possiamo certamente fare a meno del vestito all’ultimo grido, ma di acqua, luce e gas no.

Dalle infografiche a lato e sotto (fonte Iren sito web) si evince che la mano pubblica ha un diritto di voto del 53,22%, che diventa il 51,22% post vendita succitata.

Ancora un’altra piccola cessione porrà in essere il cambio della guardia, o della guidance, lessico più familiare al mainstream che non vuole offedere il nostro sentire, rischiando la comprensione da parte dell’utenza media.

Continuando così, e ormai la strada è breve, un certo numero di privati, dai comuni interessi ed accordi, più il rappresentamte dei piccoli azionisti saranno in grado di mutare qualsiasi regola, ma sopratutto di mettere il lucro davanti al servizio, vero motivo per il quale si crea un’azienda di pubblico servizio (una volta si chiamavano enti).

I comuni, sicuramente in buona fede, hanno venduto per rimediare parzialmente al loro bilancio, figlio di politiche nazionali scellerate come l’aderire al fiscal compact e compagnia cantante, che diminuisce sempre più, se non azzera, i soldi di stato per il funzionamento dell’amministrazione locale.

In attesa di un nuovo ente nazionale per l’energia, dovrò comprarmi interruttori tedeschi o vanno bene quelli che ho già?

 

Roberto Alice

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog