attualita' posted by

LA GERMANIA VIOLA I PATTI E SI ORGANIZZA PER COMPRARE E PRODURRE I VACCINI SENZA LA UE. A Berlino si sono resi conto che l

 

La notizia del momento è che la Germania, resasi rapidamente conto che le forniture di vaccini organizzate dalla Commissione europea, sono completamente insufficienti per coprire in tempi rapidi il fabbisogno tedesco, abbia rotto il piano per i vaccini ed abbia ordinato direttamente alla Pfizer Biontech 30 milioni di dosi del vaccino anti covid-19 per la distribuzione interna.

Al contrario dei fatalisti italiani che hanno lasciato tranquillamente morire i vecchietti nelle RSA, i  tedeschi ai primi casi del contagio nelle casi protette, hanno iniziato in anticipo le vaccinazioni sabato. però come ha mostrato Der Spiegel, le dosi ordinate dell’Unione non sono sufficienti perchè legati ai vaccini Johnson & Johnson e Sanofi pronti più tardi, fra metà 2021 e il 2022. La Germania non vuole aspettare, per loro i concittadini sono importanti, soprattutto se pagano, e quindi hanno deciso d’intervenire con due strade:

  • quella riportata da Libero , cioè l’acquisto fuori dall’accordo europeo di 30 milioni di dosi di vaccino. La mossa porterebbe a due conseguenze, la prima che questi 30 milioni di dosi dovrebbero essere tolte a qualcuno o prodotte successivamente i lotti attualmente in produzione. Per carità, Arcuri e Conte sono pronti a cedere sicuramente i lotti spettanti all’Italia, tanto loro credono alla superiorità germanica;
  • oppure , come riportato dal Welt, il governo si appresta ad emettere un ordine di acquisto emergenziale, una sorta di espropriazione ben pagata della licenza di produzione di Pfizer Biontech per poi assegnarla a medie aziende tedesche. La Pfizer ha ritirato da Novartis un grande impianto a Magdeburgo che potrebbe essere messo in attività  marzo – aprile, ma la Merkel vorrebbe partire prima, per cui ecco l’idea dell’acquisto emergenziale della licenza è tutt’altro che improbabile;

Alla fine la Commissione Europea ha compiuto l’ennesimo flop, ovviamente sulla pelle dei suoi concittadini, se pensate che i vaccini possano essere utili. Il mito dell'”Unione che ci tutela tutti” si rivela quello che è, un mito lontano dalla realtà. Commissione e EMA sono due enti perfettamente burocratici ed inefficienti, che vivono nella propria bolla dorata ancora più di quanto avvenga a livello nazionale, un po’ come avvenne a Versailles. Noi siamo lontanissimi da questa burocrazia privilegiata europea che non ci sente e non ci vuole.

Alla fine la Germania se n’è resa conta e sta reagendo con forza e cosa farà l’Italia. Niente: da un lato continuerà ad imporre l’insopportabile retorica del “Vaccino salvifico”, vero e proprio Vitello d’oro da adorare. Dall’altro NON FARA’ ASSOLUTAMENTE NULLA per procurare i vaccini necessari: possono delle mezze calzette come Conte e Arcuri fere veramente qualcosa di forte ed innovativo? No, continueranno con il mito dei “Padiglioni petalosi”. Raggiungeremo l’immunità   suon di malattie, come vuole la natura.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal