attualita' posted by

JUNCKER KILLER D’EUROPA? NO, E’ MARCIO IL SISTEMA

 

Juncker Killer dell’Europa? Seriamente, un uomo come Juncker può mettere in ginocchio l’Unione Europa? Mi sembra incredibile il dover scrivere un pezzo in difesa dell’attuale Presidente della Commissione: gaffeur, uomo che passerà alla storia più per il suo amore per  i distillati che per aver distillato idee, eppure se l’Unione è impopolare e in crisi profonda dopo neanche 20 anni non è tutta colpa sua.

L’Espresso lo chiama Killer d’Europa perchè avrebbe permesso al suo paese, il Lussemburgo, di trasformarsi in un paradiso fiscale all’interno dei confini europei, Un paradiso fiscale, ma al pari di Paesi Bassi , Irlanda, Repubbliche Baltiche e perfino Bulgaria, paesi secondari che hanno deciso di vivere di concorrenza fiscale, forti del fatto che i grandi paesi fondatori non avrebbero potuto seguirli in questa sagra dell’elusione, se non dell’evasione legittimata, fiscale.

Jean Claude Juncker non ha, lui, ucciso l’Unione Europea, anzi lui ha agito perfettamente nell’interesse del suo piccolo paese, compito facile quando i tuoi governati hanno la dimensione di una media provincia italiana. L’Unione si è SUICIDATA ALLA NASCITA, quando ha deciso  di darsi una struttura che spingesse al massimo sulla concorrenza fiscale, sul taglio delle entrate, sul far pagare meno per attrarre le aziende. Quando si pensò che la corsa al taglio delle spese, sempre e comunue, all”insegna del “Privato e multinazionale buono, pubblico e piccolo cattivo”. Se nel 1992 a Maastricht, nel 2007 a Lisbona, si fosse deciso invece di fissare una fiscalità minima obbligatoria per tutti, senza se e senza ma, un livello minimo di servizi, un livello minimo di previdenza, una disoccupazione al di sotto della quale NESSUN paese avrebbe dovuto andare, in nessun caso, lasciando poi tutti i paesi liberi di sviluppare il proprio sistema al di sopra di questo livello, Juncker non avrebbe potuto fare quello che ha fatto, come non avrebbe potuto farlo l’Irlanda, o i Paesi Bassi.

Juncker è stato solo un po’ più sfacciato, ma il marcio è nel sistema, nel modo in cui il costrutto europeo, gabbia di bestie feroci, è stato creato, senza rispetto per l’uomo, nell’attesa che la competizione ed il libero mercato aggiustassero tutto. Invece, alla fine ha vinto il più furbo, il più privo di scrupoli, il più sfacciato. La colpa non è di Jean Claude, ma del sistema che gli ha permesso di fare ciò che ha fatto. Prosit !!

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi