attualita' posted by

Iraniani cercano di assalire petroliera inglese nel Golfo. Si passa alla guerra guerreggiata?

 

 

Missile noor

Come riportato dalla CNN cinque barchini delle Guardie Rivoluzionarie iraniane hanno tentato di a bordate una petroliera inglese nel Golfo Persico, la “British Heritage”. La notizia è stata riportata da due ufficiali USA e la marina americana avrebbe anche un video del fatto, non ancora diffuso. A quanto riferito i 5 barchini avrebbero avvicinato la petroliera ed intimato di fermarsi ed avvicinarsi alle coste iraniane dello stretto di Hormuz. A quel punto sarebbe intervenuta la fregata inglese “Montrose” che avrebbe puntato i propri cannoni ed intimato ai barchini di allontanarsi.

L’azione è, chiaramente, la risposta al sequestro, la scorsa settimana, di una petroliera iraniana diretta in Siria al largo di Gibilterra. Dopo questo atto il presidente iraniano Rouhani aveva affermato che “Chi Sibilla l’insicurezza in mare ne paga le conseguenze”. Le Guardie Rivoluzionarie avevano quindi minacciato direttamente di sequestrare ogni nave inglese nel Golfo.

Gli USA stanno cercando di costruire una coalizione internazionale per garantire la sicurezza di transito nell’area con un sistema di scorte che copra le navi battenti la medesima bandiera, il tutto sotto controllo e con coordinamento USA. Un servizio sicuramente utile, ma che non sarebbe in grado di garantire una sicurezza assoluta in un’area spaziale te molto ristretta, soprattutto se gli iraniani utilizzassero armi di carattere più avanzato.

Teheran ha nel proprio arsenale numerosi missili anti nave, dai Noor, con gittata di 170 km e venduti anche alla Siria, ai Qader, con gittata di oltre 200 km ed utilizzabile anche contro installazioni costiere. Lo stretto di Hormuz è largo poche decine di km per cui questi missili, i cui lanciatori sono altamente mobili, possono essere nascosti nell’entroterra.

Inutile evidenziare che il loro utilizzo creerebbe un’insidia difficilmente risolvibile senza un intervento militare diretto ed intenso.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi