Seguici su

Attualità

Inizia a scoppiare la bolla delle batterie: salta l’accordo Northvolt e BMW

La società di produzione di batterie è in grave ritardo e ha una difettosità eccessiva

Pubblicato

il

BMW ha cancellato un ordine da 2 miliardi di euro (2,15 miliardi di dollari) di celle per batterie EV dal produttore svedese Northvolt, quattro anni dopo l’annuncio dell’accordo.

Nel luglio 2020, BMW ha firmato un accordo di fornitura con Northvolt e si aspettava di ricevere le prime celle della batteria quest’anno. Tuttavia, Northvolt non è stata in grado di adempiere ai suoi obblighi, poiché sta lottando con l’industrializzazione della produzione. Secondo quanto riferito, l’azienda svedese è in ritardo di due anni sulla tabella di marcia e produce troppi pacchi batteria difettosi.

Le celle fornite da Northvolt dovevano essere prodotte utilizzando il 100% di energia rinnovabile proveniente dall’eolico e dall’idroelettrico. Handelsblatt riporta che BMW ha recentemente annullato l’ordine e si rivolgerà a Samsung SDI per la fornitura delle celle della batteria di cui ha bisogno per i suoi attuali EV. È interessante notare che BMW ha ancora un contratto con Northvolt per fornire ai suoi EV basati sulla Neue Klasse le celle della batteria di prossima generazione, che però non ci sono ancora.

“Northvolt e il BMW Group hanno deciso congiuntamente di concentrare le attività di Northvolt sull’obiettivo di sviluppare celle per batterie di prossima generazione”, ha dichiarato un portavoce di BMW. “Il BMW Group continua a nutrire un forte interesse per la creazione di un produttore di celle per batterie circolari e sostenibili ad alte prestazioni in Europa”. Queste parole non sono altro che il tentativo di nascondere dietro a parole gentili il fallimento di una politica che ha puntato tutto sulle auto elettriche a batteria, senza che la tecnologia fosse pronta e il mercato desiderasse il prodotto.

La causa della cancellazione sarebbero i ritardi

Northvolt è stata fondata nel 2016 da due ex dirigenti di Tesla e a gennaio ha raccolto 5 miliardi di dollari per espandere la sua struttura svedese e permetterle di riciclare le batterie. A marzo, l’azienda ha anche aperto una nuova gigafabbrica di batterie a Heide, in Germania, e sta valutando una nuova fabbrica a Borlange, in Svezia.

La gamma di veicoli elettrici Neue Klasse di BMW sarà lanciata con una versione di produzione della iX3 alla fine del 2025. Questo modello sarà seguito da una berlina elettrica di dimensioni simili alla Serie 3 attuale. Altri modelli Neue Klasse includono una berlina in stile coupé denominata iX4 e una station wagon il cui lancio è previsto per il 2027. Anche la sostituzione dell’attuale iX2 farà parte della famiglia Neue Klasse.

Resta il fatto che una NewCo basata solo sulla speranza del successo dell’elettrico abbia raccolto cinque miliardi di euro. Forse la miglior definizione di “Malinvestiment” possibile. Ora le bolle elettriche sono mature e iniziano a scoppiare. Chi ne pagherà il conto?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


E tu cosa ne pensi?

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento