attualita' posted by

INCENDI IN AMAZZONIA? NELLA NORMA, MOLTO PEGGIO L’AFRICA (perchè nessuno ne parla?)

 

Tutti i telegiornali ed i mass media di massa si sono gettati a pesce nel nuovo trend ecologista in modo superficiale ed hanno trovato subito il colpevole di tutti i disastri del mondo: Jair Bolsonaro, presidente del Brasile.

La situazione è VERAMENTE così devastante e Bolsonaro ne è VERAMENTE il colpevole?

Iniziamo a considerare gli incendi nel loro complesso, se sono effettivamente straordinari rispetto agli anni precedenti.

Il numero di incendi mondiali è al di sotto dei primi anni duemila e più o meno in media con la media. Non c’è nessuna emergenza particolare.

E per quanto riguarda Bolsonaro?? è veramente lui il colpevole? In questo giunge in aiuto Bloomberg:

Ora il Brasile a 7 volte la superficie dell’Angola (8,5 milioni di km2 contro 1,25 milioni di km2) eppure ha meno di un terzo degli incendi dell’Angola, segno che, nel bene o nel male, nonostante le enormi distanze, i servizi antincendio funzionano. Questi incendi sono anche ben visibile dal satellite.

Anche il Congo ha una situazione, dal punto di vista degli incendi, molto più grave del brasile, ma , nonostante questo, Bolsonaro è messo sotto accusa. Perchè non l’Australia, che, rispetto alla superficie boschiva , ha molti più incendi?

In Brasile il numero di incendi ha di poco superato quello del 2016, epoca in cui vi era il Partito dei Lavoratori, ma non sono cambiate le condizioni metereologiche??

Chiaramente si tratta di una posizione presa solo molto parzialmente sulla base di dati oggettivi, ma basata su fattori di carattere politico. Bolsonaro è un politico di destra identitaria, non sicuramente di sinistra, ed allora è il nemico di quella massa di ipocriti che attualmente si ammanta di ecologismo, magari viaggiando sui Jet. Insomma siamo di fronte alla solita schifezza dei Mass Media.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi