attualita' posted by

In una Emilia “fucsia” tutto è bloccato, tranne i centri sociali

L’Emilia Romagna ha voluto strafare: per evitare il blocco dallo stato con l’arancione o il rosso aveva emesso un’ordinanza anti aggregazioni, in accordo con il governo stesso, oltre che con le regioni Veneto e Friuli,  che avrebbe dovuto tutelare le popolazioni senza dover diventare arancioni. Chiusura grandi superfici commerciali nei weekend. chiusura medie superfici, etc etc. Norme molto stringenti e dolorose per il commercio (Se salta il Natale vedrete una pioggia di chiusure a gennaio) , me emesse per evitare la ancora più restrittive zona arancione, ed infatti erano state concordate con il governo e con il ministro Speranza.

Però l’Italia è il paese di Pulcinella e dove essere ministro esenta dal rispetto della parola e delle promesse: il giovedì le regioni emettono le proprie stringenti ordinanze, il venerdì il governo fa diventare Emilia Romagna e Friuli zone arancioni, chiudendo quasi tutto e vietando gli spostamenti  fra comuni se non per motivi di lavoro. Una scelta demenziale, che ha fatto infuriare Fredriga, il governatore del Friuli, che , sentendosi preso in giro, ha subito cancellato la la propria delibera.

Invece in Emilia Romagna la delibera della Regione è stata mantenuta in vita sommando quindi restrizioni regionali, molto rigide a quelle rigide, ma diverse, imposte dallo Stato. Quindi Bonaccini , a cui auguriamo di guarire presto, ha reso lEmilia una regione “FUCSIA”, perchè somma due normative rigide, e non si sa quanto utili. Complimenti alla Giunta  dei genii…

In Emilia quindi non si può fare nulla. I commercianti non possono neanche manifestare il proprio disappunto, ma se sei dei Centri Sociali puoi fare, come sempre, QUELLO CHE VUOI. Ieri , con tutte le manifestazioni ed i meeting vietati, i centri sociali sono riusciti a fare la propria inutile pantomima per le strade di una Bologna deserta…

Incredibile come i centri sociali riescano ad essere inutili perfino ora. Comunque se la regione ed il governo non pongono delle forti correzioni vedremo d gennaio una pioggia di fallimenti e di miseria.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal