attualita' posted by

ILVA: IL GOVERNO CERCA SOLO DI RITARDARE I LICENZIAMENTI PER EVITARE LA RIVOLUZIONE

 

Secondo un articolo dell’Opinione delle Libertà il governo sa benissimo che sia Ilva a Taranto  sia Whirpool a Napoli chiuderanno, ma l’unica preoccupazione che ha sono di ordine pubblico: 50 mila disoccupati in più, secondo gli 007, sarebbero una fonte non controllabile di disagio sociale che potrebbero portare a disordini, occupazione e caos proprio quando dovrebbero esservi delle elezioni politiche. Una situazione esplosiva che rischia di realizzarsi e contro la quale il governo non saprebbe come opporsi..

Un informatore interno al MISE avrebbe affermato che il governo ha come unico obiettivo fare in modo che i licenziamenti Ilva non avvengano in contemporanea con quelli Whirpool , per non causare questa situazione di guerra, ma che si tratta solo di un rinvio dell’inevitabile perchè, come già affermato anche da Carlo Calenda, la chiusura di questi impianti ed i licenziamenti di massa sono inevitabili, al massimo di poco procastinabili. Il sindaco di Avellino,  Domenico Biancardi, ha parlato di gruppi di rivolta autorganizzati dopo che la Whirpool aveva deciso i licenziamenti.

Il problema è che il governo, sempre secondo l’articolo, non potrebbe intervenire perchè bloccato dalle normative europee che lo considererebbero un aiuto di stato diretto e quindi impedito, il tutto per far si che la produzione d’acciaio diventi un’esclusiva della Germania e del Nord Europa.

Noi, sinceramente, riteniamo che le ricadute negative delle attuali politiche di governo non siano tanto di ordine pubblico, ma economico e di prospettive. Come si può permettere la demolizione del paese tramite la distruzione del’industria automobilistica, come avverrà con la fusione PSA-FCA?  Come si può permettere quindi che l’industria siderurgica diventi un surplus, dato che non c’è più domanda di acciai per il settore auto? Non è un problema di sud e di nord, ma un problema di un governo senza prospettive e senza nessuna reale capacità, una sorta di commissario liquidatore dell’Italia. Con le forze politiche che lo sostengono non può che essere diversamente.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi