attualita' posted by

Il titolo Volkswagen esplode spinto della propulsione elettrica

 

 

Mentre le azioni Tesla hanno un momento di stanca,  la VolksWagen potrebbe essere il principale apripista della rinascita delle marche automobilistiche tradizionali . Le azioni di VW ordinarie  e privilegiate hanno continuato a salire negli ultimi giorni.

L’altro ieri vi è stato un guadagno monstre del 30% del valore, a cui è seguito un altro giorno eccezionale al 22%. Alla fine VW inizia a somigliare, come titolo azionario, alla Tesla, con delle crescite improvvise ed estreme

questo potrebbe essere solo il primo di uno di tanti brutti risvegli per Musk: man mano che le società investono nell’elettrico ed escono soluzioni adeguate al mmercato, queste vedono un forte miglioramento della propri quotazione, mentre tolgono spazio alla società di Elon Musk,con cui entrano in diretta concorrenza.  Ricordiamo che nomi come Apple, BMW, Jaguar e Audi – solo per citarne alcuni – stanno entrando anche loro nell’arena verde.

“Ciò potrebbe essere guidato in parte dagli investitori al dettaglio statunitensi che saltano entrano sul mercato dei veicoli elettrici”, ha detto mercoledì a Bloomberg Frederic Benizri, trader  di Louis Capital Markets. Guillermo Hernandez Sampere, responsabile del trading di MPPM EK, vede unìespansione simile a quel che per un certo tempo ha spinto Gamestop: “GameStop era il modello per accordi di questo tipo – era solo questione di tempo prima che qualcuno lo copiasse”.

Ricordiamo, ieri VW ha aggiornato le sue indicazioni sui profitti ed ha delineata i piani per espandere l’offerta di veicoli elettrici della società fino al 2030, prevedendo di superare di Tesla come campione della vendita dei veicoli full electric. VW ha ospitato ieri il suo “Power Day” e ha rivelato i piani per costruire sei “gigafactories” con una capacità totale di 240 gigawattora all’anno.

“L’azienda punta a raggiungere un margine operativo compreso tra il 7% e l’8% dopo il 2021. VOW ha anche confermato che sta cercando di finire l’anno al massimo e in un intervallo del 5% – 6,5% nel 2021. Una maggiore redditività sarà raggiunta attraverso costi inferiori con risparmi fino a 2 miliardi di euro individuati per il 2023 rispetto al 2020 “, ha affermato ieri l’azienda, secondo StreetInsider.

L’amministratore delegato Herbert Diess ha dichiarato alla CNBC: “Questo periodo è probabilmente il più cruciale per l’intero settore. Entro i prossimi 15 anni vedremo un fatturato totale del settore. Le auto elettriche stanno prendendo il comando e quindi il software diventa davvero il motore principale del settore “.

“Le auto elettriche già oggi sono molto, molto competitive e stanno diventando sempre più competitive nel tempo. Questo ci dà la certezza che questa è la strada giusta per andare avanti. Le auto elettriche in realtà ridurranno ulteriormente il costo della mobilità individuale ”, ha continuato.

Tesla rischia di perdere forti quote di mercato. Non è più orma più l’oggetto del desiderio degli investitori.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal