crisi posted by

Il Re europeo è nudo.

Mi spiace dirlo, ma in fondo devo ringraziare questo covid-19. Certo non per i morti che ha determinato, ma per aver dimostrato che IL RE EUROPEO E’ NUDO, per dirla alla Andersen.

Questo virus ha spogliato l’Europa Unita dei vestiti che indossava e l’ha mostrata a tutti per cosa è. Certo molti già avevano capito, molti altri “annusavano” l’aria riconoscendo odore di bruciato, infine molti, che mai avevano dubitato, non solo adesso dubitano, ma cominciano a credere a coloro che da anni ripetono quanto il liberismo europeo è l’antitesi della Democrazia e dello stato sociale.

C’è voluto un virus bambino per gridarlo a voce alta, il Re europeo è nudo!

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra l’inadeguatezza del sistema di governance che è stato scelto. Badate, non solo per l’Italia, ma per tutti i paesi aderenti all’EU. Una governance che si basa sulla competizione fra stati e non sulla comunione fra stati, rendendo ridicola la parola “comunità”. Quando è la competizione a dettare legge lo scopo è azzannare alla gola e come la storia ci insegna ci sono dei popoli che hanno maggior capacità di trovare la giugulare.

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra come tanti anni di austerità ci hanno reso decisamente deboli e questa debolezza la si evidenzia proprio nelle fasi di crisi. Tagli orizzontali che hanno minato la sanità, tagli che hanno arretrato le infrastrutture, tagli e tasse che hanno indebolito le aziende e i professionisti. Da quarto paese industrializzato nel mondo al ventisettesimo posto. Quindi le mascherine, i respiratori, tutto , non si produce più in “casa” ma si compra all’estero, dove le nostre stesse aziende hanno dovuto dislocare o dove la nuova proprietà sovranazionale le ha trasferite.

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra come nel pieno dell’emergenza il “sistema” EU sia inefficace nell’affrontare l’emergenza stessa non riuscendo ad uscire dai suoi stessi logicismi. Si, perchè non solo le crisi economiche diventano condizione di normalità in questa Europa, condizioni da cui non ci si riprende più, ma anche le crisi sanitarie stesse si trasformano in crisi economiche ed anche da queste non ci si riprenderà più. Questa è la nostra EU, come dice la Lagarde, non è compito nostro, non è compito suo… dell’EU.

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra come il nostro stesso governo, che sia Conte o cincirinella, abbia le mani legate e sempre per un motivo politico/economico. Se i soldi non ci sono, nessuno li stampa, o se non possiamo spenderli a piacimento, siamo inermi e non è con i giochini delle tre carte che risolviamo perchè ormai anche i ciucci hanno capito dove sta il trucco. Se avvalli dei prestiti non dai denaro, ma debito. Ed è in quel momento che un premier invece che troneggiare sulle decisioni che prende prega anche curvando leggermente le spalle sotto il peso del drago.

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra oggi come non mai che il sistema liberista è un sistema potentemente antisociale, dove l’uomo inteso come tale è l’ultima ruota del carro, dove lo stato sociale, il rispetto per l’anziano, il disabile e soprattutto il bambino non sono parte dell’equazione in quanto non hanno una valore in euro, ma solo un valore in affetto e rispetto, ma l’affetto e il rispetto non si vendono o comprano sui mercati.

Il Re europeo è nudo; questo virus dimostra oggi come non mai che i mercati sono i padroni dei destini dei popoli dato che abbiamo abdicando alla nostra Sovranità Popolare regalandogliela. Proprio come diceva monti ne cediamo e cederemo ancora di questa sovranità, perchè a questo servono le crisi, anche quelle sanitarie.

Il paradigma va cambiato, non c’è scelta, o riconquistiamo la nostra Sovranità e ricominciamo a decidere il nostro futuro, come popolo, come cittadini, come uomini liberi, oppure il nostro destino o prima o poi, finirà nel sangue, esattamente come la storia ci ha sempre insegnato.

Chi ancora, nonostante tutto, non vede il problema EU vuol dire che è stolto fino al midollo oppure si è venduto non solo la sua di anima, ma anche quella dei suoi figli e mi domando come ancora riesca a guardarli negli occhi.

Oggi miriadi di “giornalai” hanno difficoltà a mantenersi liberisti e svicolano, ringambano, solo gli irriducibili ci provano ancora con frasi che fanno accapponare la pelle. “E’ colpa degli evasori se mancano i respiratori”. In altri tempi questi scribacchini prezzolati sarebbero stati sbeffegiati e umiliati da veri giornalisti, oggi si possono permettere questo ed altro perchè dai mercati sono pagati, tutti, anche i giornalisti che non sbeffeggiano.

Eurobeoti, o lo capite adesso o non lo capirete più. Anche questa crisi bio-economica finirà e vedremo se avrete il coraggio di battere i pugni sule urne!
Italexit, il prima possibile, anche con le mascherine sulla faccia.

Jacopo Cioni


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed