attualita' posted by

IL PASTICCIACCIO BRUTTO DI PADOAN SULLE BANCHE VENETE RISCHIA DI ESTENDERE LA CRISI. BISOGNA EVITARE UNA CRISI SISTEMICA

BPVI

La situazione delle banche venete , dopo l’ultima eccentrica decisione sul rimborso del titolo Junior di VB scadente il 21/6 , rischia di creare danni all’intero sistema creditizio: infatti l’incapacità di giungere ad una soluzione valida può far estendere la crisi all’intero sistema bancario.

Come messo in luce  da Wall Street Italia l’inazione del governo rischia di portare al punto di non ritorno le banche più deboli, spingendo i risparmiatori a spostare i depositi e gli investimenti su quelli più forti, spingendo quindi questi istituti alla crisi irreversibile. Del resto dopo 7 mesi non si è giunti a nessuna soluzione definitiva per MPS e la soluzione è ancora peggiore per le due venete , dove non vi è alcuna idea di quale intervento potrà essere possibile.

Palando ad un convegno ABI Vitor Constancio, preidente della BCE, ha affermato che , salvo pochissimi casi, sia sempre preferibile il salvataggio al Bail In. Questo lo si è proprio visto dopo il recente salvataggio di Banco Popular. L’intervento con azzeramento del capitale ha comportato una crisi nelle quotazioni dei titoli bancari più deboli. Liberbank, ottava banca spagnola, ha visto il crollo delle proprie quotazioni dopo il salvataggio di Banco Popular.

L’autorità spagnola per la borsa è dovuta intervenire vietando le vendite allo scoperto

Ora Padoan ha dato indicazioni a Rotschild, advisor per la vendita delle banche, di “Fare presto”, frase ormai di culto nella politica italiana, per vendere pezzi pregiati delle due banche, come BIM, e quindi diminuire la necessità di capitale privato, ma quest’operazione renderà ancora più complesso un salvataggio delle due banche nel loro complesso. Si continua a vendere il meglio, e di quello che rimane, cosa si pensa di poter fare? Sembra uasi che il governo, nonostante le ingenti somme messe a disposizione con il Salvarisparmio, sia preso da un Cupio Dissolvi che porterà alla liquidazione, magari addolcita, delle due banche Ora si parla di una “Bad Bank” per gestire gli NPL, ma si lascia sempre il dubbio relativo al trattamento dei vecchi soci truffati. Quale soluzione Padoan è in grado di offrire loro ? Veramente si vuole un bail in temperato, dopo aver ripetuto decine di volte di volerlo evitare ?

La sopravvivenza degli istituti sembra veramente una “Nave senza nocchier in gran  tempesta” . Eppure, prima o poi, qualche decisione bisognerà prenderla.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog