attualita' posted by

IL LITIO, UNA COLOSSALE BOLLA CHE SI STA SGONFIANDO

Il prezzo del Litio è in caduta libera. Eppure il prodotto è uno dei più necessari per la costruzione delle batterie per le auto elettriche, ibride e le altre forme di mobilità sostenibile. Come mai una materia prima vista da molti come necessaria per il futuro vede i propri prezzi in calo.

Intanto vediamo i prezzi spot del minerale:

Come vediamo i prezzi sono in calo (linea rossa) in parallelo con l’indice PMI , che indica l’attività economica. Quindi dopo un massimo nel 2018 abbiamo avuto un calo verticale delle valutazioni dovuto a tre fattori:

  • il rallentamento economico globale;
  • il calo nella vendita di auto elettriche in Cina, dove il governo puntava molto su questo tipo di mobilità, ma per ora con scarsi risultati;
  • l’apertura di sei nuove miniere di litio in Australia, ed il prossimo aumento della produzione del 25% in questo continente.

I prezzi elevati sono stati uno forte spinta all’aumento della produzione, il cui risultato è stato un eccesso di offerta rispetto alla domanda. Un po’ come accade nel petrolio, dove i prezzi alle stelle di alcuni anni fa hanno portato ad un eccesso di offerta.

Inoltre le riserve disponibili di Litio si sono accresciute ed hanno cambiato distribuzione spaziale:

 

Oltre all’Australia anche il Cile raddoppierà nei prossimi anni la produzione, per cui è difficile prevedere quando il prezzo si stabilizzerà- Sarò necessario avere un forte aumento della domanda, per la maggiore introduzione di auto elettriche, per ottenerlo, ma per ora le aziende stanno riducendo gli utili. Ad esempio la cinese Tanqui ha tagliato le previsioni di utili del 85% nel primo semestre.

Volendo vedere l’altra faccia della medaglia in calo dei prezzi del Litio potrà rendere molto più convenienti le auto elettriche, in cui il peso maggiore è costituito dal costo degli accumulatori. Una spinta positiva per un settore che si sta evolvendo con grande lentezza.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi