attualita' posted by

Il colosso del gas tedesco UNIPER crolla in borsa: pericolo di bancarotta e 11 miliardi di perdite

 

Le azioni dell’utility tedesca del gas e dell’energia Uniper sono crollate di un 20 giovedì, dopo che la società ha ridotto le sue prospettive di utile e ha cercato un possibile salvataggio da parte del governo tedesco, a seguito al taglio delle forniture di gas naturale dalla Russia, secondo quanto riportato dal Financial Times.

Uniper ha dichiarato che gli utili prima degli interessi e delle imposte saranno “significativamente inferiori” agli anni precedenti, considerando che riceve solo il 40% del NatGas dalla russa Gazprom PJSC. Una societò che vive vendendo gas muore se non ha gas.

Il recente calo dei flussi di NatGas verso l’Europa ha costretto il principale cliente di Gazprom a coprire gli acquisti sui mercati spot con un enorme sovrapprezzo rispetto ai contratti di NatGas a lungo termine. Allo stesso tempo, Berlino ha imposto un tetto ai prezzi applicati alle famiglie e alle imprese per controllare l’inflazione, con il risultato che l’azienda perde decine di milioni di euro al giorno (gli analisti di RBC e Citigroup stimano che l’azienda perda 30 milioni di euro al giorno) e rischia di implodere.

Javier Blas di Bloomberg ha affermato che le perdite di Uniper nel settore NatGas potrebbero essere di ben 11 miliardi di euro su base annua se dovesse continuare ad acquistare sul mercato spot. Ha poi sottolineato che potrebbero emergere rischi di contagio, dato che altre aziende di servizi pubblici probabilmente faranno lo stesso.

“Attualmente Uniper si approvvigiona di volumi sostitutivi a prezzi significativamente più alti”, ha dichiarato mercoledì Uniper, aggiungendo che, poiché “non può ancora trasferire questi costi aggiuntivi, ciò comporta notevoli oneri finanziari”.

Il Ministero dell’Economia ha confermato che Berlino e Uniper stanno discutendo “misure di stabilizzazione”. Uniper ha inoltre dichiarato che sono in corso colloqui con il governo per garantire la liquidità, che potrebbe includere “investimenti azionari” e un aumento della linea di credito di 2 miliardi di euro con la banca statale KfW.

John Musk, analista di RBC Europe Ltd., ha dichiarato che l’attenzione si concentrerà sul contagio e se “altre utility con esposizione alla fornitura di gas” saranno colpite dalla crisi delle forniture. La situazione potrebbe peggiorare quando Nord Stream interromperà i flussi per dieci giorni a luglio per una manutenzione programmata. Si teme sempre più che la Russia non riesca a ripristinare la piena capacità del gasdotto dopo l’interruzione.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal