attualita' posted by

Il CEO di TikTok lascia il suo posto. Pressioni dal PCC

 

 

Zhang Yiming, il misterioso e giovane fondatore di ByteDance, che possiede TikTok,   si sta dimettendo dal suo ruolo di CEO   di TikTok e della  sua controparte cinese, Douyin. Zhang ha dato la notizia della sua partenza in una lettera ai dipendenti di ByteDance pubblicata sul sito web dell’azienda.

Il co-fondatore e capo delle risorse umane di Zhang, Liang Rubo, subentrerà e guiderà l’azienda attraverso la prevista IPO. Non è chiaro se Zhang continuerà nel suo ruolo di presidente del consiglio di amministrazione della società.

La sua partenza arriva dopo che le autorità governative cinesi, cioè il PCC, cinesi hanno ordinato a più di 30 società Internet nazionali, tra cui ByteDance, di attenersi a regole più rigorose che disciplinano la concorrenza leale e la protezione dei consumatori, ponendo uno sforzo antitrust repressivo nuovo per Pechino, ma che ha già colpito Alibaba.

In qualità di dirigente, Zhang è noto per rifiutare la struttura gerarchica tipicamente rigida delle aziende cinesi con un approccio più orizzontale, in cui le formalità vengono evitate e i lavoratori sono visti come partner che lavorano per risolvere problemi comuni. L’approccio è inteso a garantire che l’impresa non perda mai “l’agilità” di una startup. Liang, che ha lavorato con Zhang per anni, ha fondato un’altra compagnia con lui prima di iniziare ByteDance.

Mentre il mondo si interrogava sulle circostanze della sua partenza, il FT ha ipotizzato che la rimozione del 38enne Zhang potrebbe essere legata alla repressione di Pechino contro i titani tecnologici cinesi, la stessa campagna che ha portato alla scomparsa del fondatore di Alibaba Jack Ma, un dirigente con cui Zhang viene spesso paragonato.

Zhang ha fondato ByteDance quasi 10 anni fa e ha guidato la società con sede a Pechino per creare TikTok e Douyin da acquisizioni di piattaforme popolari come Music.ly, La sua partenza arriva proprio mentre la società stava pensando di lanciare una propria IPO,  dopo una serie di rapporti coi banchieri, il cui valore sarebbe stato di circa 200 miliardi di dollari. Praticamente la più grande start-up al mondo.

A un certo punto della lettera, Zhang ha scherzato sul dare le redini al suo compagno di stanza del college: “Non sono molto socievole, preferisco attività solitarie come essere online, leggere, ascoltare musica e contemplare ciò che può essere possibile”, ha scherzato. La sua lettera di addio ha un tono leggero, tipico della persona.

Nonostante il suo successo, Zhang non è mai stato popolare tra i cinesi più ligi al partito, che lo vedono mentre cerca di abbandonare l ‘”identità cinese” dell’azienda per avere successo in Occidente. Il NYT ha definito ByteDance l’unica azienda cinese “veramente globale”.

Probabilmente non è l’ultima volta che sentiremo parlare di Zhang Yiming. Chi lo sa che non cerchi fortuna altrove.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal