attualita' posted by

I TRE MOSTRI DEL DEBITO USA CHE MINACCIANO L’ECONOMIA MONDIALE

 

 

Salve a tutti

L’economia USA difficilmente riuscirà a crescere al tasso del 4% annuo desiderato dal Donald Trump. Nel frattempo gli stimoli enormi stanno creando delle bolle di debito che, prima o poi , richiederanno il loro “Redde Rationem”.

DEBITO PUBBLICO

Il debito pubblico USA non vede uno stop da molto tempo. Difficilmente Trump potrà invertire questa tendenza alla crescita.

Però i rendimenti sono comunque sotto controllo, come si può vedere da questo grafico sui titoli trentennali.

Questo grazie all’ampio intervento di compratori stranieri sul debito, quali ad esempio le banche regionali giapponesi che, a fronte di rendimenti interni bassi, negli ultimi 5 anni hanno investito per l’80% in titoli stranieri. Anche il QE europeo ha aiutato a controllare gli interessi sul debito pubblico USA.

Purtroppo esistono due minacce che sono molto più pericolose, perchè non controllabili dalla FED o da flussi esteri.

DEBITO AL CONSUMO

Qui i debiti delle famiglie comprensivi dei mutui, che , come vdete, sono tornati ad esplodere dopo la crisi del 2007. Non sembra esserci un freno, ma chi ripagherà questi debiti senza una crescita monstre?

Un  segmento di questo mostro debitorio è più “Mustruoso”

PRESTITI PER ACQUISTI DI AUTO ED I LORO DERIVATI

In questo caso l crescita è quasi verticale, dopo la crisi del 2007. Perchè questi debiti sono pericolosi ? Perchè su di essi si sono costruiti tanti bei derivati, ed ora il mercato dell’auto USA è in frenata rpida. Normalmente, con la crescita, i “Bad Loan”, le sofferenze , sono diluiti dai crediti buoni, ma con un mercato in rallentamento calano anche i prestiti “Buoni”, per cui quelli cattivi vengono a pesare molto di più. Vi ricordate sicuramente che nel 2007 fu sufficiente superare una soglia dell’8% di insolvenze per far crollare il castello di carta dei derivati…..

Vedremo cosa succederà e cosa faranno Trump  e la FED.

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog