attualita' posted by

I talebani della moneta continuano a distruggere l’Europa

  
Come funziona giuridicamente l’emissione monetaria nella nostra Europa? E’ molto semplice.

Il sistema europeo delle banche centrali (SEBC), con al vertice BCE, detiene, in via esclusiva, la sovranità monetaria: “3.1. Conformemente all’articolo 127, paragrafo 2, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, i compiti fondamentali assolti tramite il SEBC sono: -definire e attuare la politica monetaria dell’Unione”

Le banche centrali che compongono il SEBC sono a loro volta controllate dalle banche commerciali private più importanti. La banca centrale europea e’ indipendente dalle nazioni dalle quali, in base ai Trattati, non può ricevere neppure semplici consigli. Trattasi di quella che viene chiamata dottrina della banca centrale indipendente. Ma chiediamocelo. Da cosa è indipendente la “nostra” Banca Centrale? Molto semplicemente trattasi di un’indipendenza dalla democrazia. La Banca centrale non risponde alla sovranità popolare, fa ciò che vuole così sovvertendo il nostro dettato costituzionale che prevede il controllo, la disciplina ed il coordinamento del credito da parte della Repubblica (artt. 1, 11, 47 Cost.).

Leggiamo attentamente qualche norma del TFUE: “Conformemente all’articolo 128, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, il consiglio direttivo ha il diritto esclusivo di autorizzare l’emissione di banconote in euro all’interno dell’Unione. La BCE e le banche centrali nazionali possono emettere banconote. Le banconote emesse dalla BCE e dalle banche centrali nazionali costituiscono le uniche banconote aventi corso legale nell’Unione”

In merito agli obiettivi delle politiche monetarie sempre nel TFUE si legge: “Conformemente agli articoli 127, paragrafo 1 e 282, paragrafo 2, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, l’obiettivo principale del SEBC è il mantenimento della stabilità dei prezzi. Fatto salvo l’obiettivo della stabilità dei prezzi, esso sostiene le politiche economiche generali dell’Unione al fine di contribuire alla realizzazione degli obiettivi dell’Unione definiti nell’articolo 3 del trattato sull’Unione europea. Il SEBC agisce in conformità del principio di un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza, favorendo un’efficace allocazione delle risorse, e rispettando i principi di cui all’articolo 119 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea”

Ora dunque e’ BCE che decide la quantità di moneta (che crea dal nulla senza limiti quantitativi) da immettere in circolazione, a propria totale ed insindacabile discrezione, avendo come obiettivo unicamente il controllo dei prezzi e dell’inflazione (non già la piena occupazione o il sostegno dell’economia reale).

Ciò che davvero conta e’ dunque che l’emissione monetaria diretta o per mezzo dell’acquisto di titoli di Stato (sul mercato primario) non può avvenire in favore delle singole nazioni in quanto: “E’ vietata la concessione di scoperti di conto o di qualsiasi altra forma di facilitazione creditizia, da parte della BCE o da parte delle banche centrali agli Stati Membri, a istituzioni o organi della Comunità, alle amministrazioni statali, agli enti regionali, locali o altri enti pubblici, ad altri organismi di diritto pubblico o a imprese pubbliche degli stati membri, così come l’acquisto diretto presso di essi di titoli di debito da parte della BCE o delle banche centrali nazionali”.

In sostanza tutta la moneta emessa nell’Unione Europe è ad appannaggio esclusivo delle banche commerciali (le uniche che infatti godono del bazooka monetario) e costituisce nella sua totalità una “moneta privata-debito”. Le nazioni si finanziano unicamente emettendo obbligazioni sui mercati dove le banche commerciali, spesso proprio quelle che votano le decisioni di BCE, ricomprano il debito con enormi profitti. Oppure dove le stesse banche decidono di non comprarlo senza l’esecuzione di precise azioni politiche imposte agli Stati che nulla hanno a che vedere con il bene dei popoli ma che riguardano l’incremento del potere finanziario sulle democrazie.

A qualsiasi persona in buona fede e sana di mente, questo sistema apparirà immediatamente demenziale posto che e’ chiaro che, essendo tutta la moneta circolante un debito, il debito pubblico stesso non sarà mai estinguibile ed anzi si gonfierà anno dopo anno (fatto che con sovranità monetaria non sarebbe minimamente un problema peraltro). Il debito, con una banca centrale così concepita, in definitiva aumenterà in misura direttamente proporzionale alla richiesta di moneta fresca da parte dello Stato.

Ora, se la scusa di tutto questo e’ il controllo dell’inflazione, come codificato nei Trattati, occorre fare una riflessione semplicissima (peraltro un’inflazione bassa a chi conviene se non a coloro i quali commerciano unicamente moneta e prodotti finanziari?). Sulla base dei dati economici diffusi l’Italia non ha alcun problema d’inflazione.

Infatti il Paese è recentemente stato in deflazione ed ancora attualmente vede un modesto aumento dello 0,1% dell’indice dei prezzi. Orbene, se l’obiettivo dichiarato da BCE e’ mantenere l’inflazione intorno al 2%, allora per quale motivo non stampiamo, almeno adesso, moneta esente da debito invece che imporre agli Stati politiche di austerità dal costo sociale immane? Questo potrebbe essere fatto almeno fino a quando l’inflazione non dovesse salire troppo. Così facendo peraltro si consentirebbe anche il riassorbimento della disoccupazione (secondo il noto principio della curva di Phillips).

La risposta alla domanda suesposta, ovvero al perché non immettiamo moneta se ne abbiamo troppo poca, è semplicemente questa: perché i Trattati lo vietano! Ma non mi risulta che i Trattati UE siano leggi immutabili della fisica e dunque bastarebbe una penna per modificarli. Nonostante ciò le politiche di austerità proseguono e vengono protratte fino al punto di distruggere i popoli con una condotta che è definibile solo con il termine criminale. In Grecia, ad esempio, secondo BCE il paese dovrebbe crescere grazie ad ulteriori tagli alle pensioni ed agli stipendi e solo dopo averli fatti otterrà prestiti. Tutto questo viene proposto quando è ovvio che al paese manca liquidità e che questa carenza di liquidità è proprio dovuta alle politiche di consolidamento fiscale imposte dalla Troika. Bene ha dunque fatto Tsipras a parlare di politiche criminali in atto. 

Ma se non creiamo neppure in deflazione denaro esente da qualsiasi debito, quando mai lo faremo? A chi non ha più da mangiare  dobbiamo continuare a prestare a strozzo carta che creiamo dal nulla e che ha un valore solo perché tutti noi la accettiamo come mezzo di pagamento del nostro lavoro? Tutto questo è folle poiché più un’economia è ricca più necessita di base monetaria per funzionare. Altrimenti l’economia muore esattamente come morirebbe un corpo senza sangue. La base monetaria non può avere un costo a prescindere, lo deve avere solo in funzione delle politiche macroeconomiche che si vogliono attuare. In assenza di inflazione propinare austerità è un atto criminale.

Signori ormai e’ chiaro. Siamo di fronte ai talebani della moneta. L’UE, per pura ideologia (precisa volontà?), uccide la popolazione europea rifiutandosi di cambiare le regole così favorendo i voleri del mondo finanziario. Le ragioni per cui tutto ciò avviene le ho spiegate nelle mie denunce penali (la cessione di sovranità alla finanza) a cui rinvio.

È davvero ironico però pensare a quanto screditiamo (peraltro giustamente) culture che uccidono in nome della religione mentre non ci accorgiamo di essere al medesimo livello culturale. Noi uccidiamo in nome di un altro Dio, uccidiamo in nome della moneta creata dal nulla da quattro imbecilli schiacciando dei pulsanti su un terminale. In nome di questa moneta lasciamo i cittadini nella disperazione, preferiamo la disoccupazione all’immissione di un po’ di liquidità nel sistema.

E allora siamo diversi dai talebani? Assolutamente no. Il nostro livello culturale è altrettanto basso, siamo imbarazzanti. Abbiamo addirittura economisti che si sono fatti profeti di queste sciocchezze. L’Europa è governata dai talebani della moneta, e questi talebani sono disposti a portare la guerra ovunque ci siano infedeli. Chi osa mettere in dubbio la verità che l’unico nostro Dio è la moneta va eliminato. 

Proviamo ad impedire all’ignoranza di vincere!

1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog