attualita' posted by

I SOLDI DEGLI ITALIANI: DOVE SONO, QUANTI SONO E…….QUANDO SE LI PRENDERANNO (TOSATURA CYPRUS STYLE)

Vi ricordate la tosatura dei c/c CYPRUS STYLE?

Bene, prestate attenzione, il Censis segnala quanto segue:

**************************************************************************************************************

L’azienda più liquida d’Italia? Gli italiani

Boom di contanti e depositi bancari: 234 miliardi in più rispetto al 2007 (+9,2%). Nella crisi consumi azzerati, investimenti immobiliari dimezzati, liquidità delle famiglie salita a 1.209 miliardi. Ecco che fine hanno fatto i soldi degli italiani

Roma, 20 settembre 2014 – Boom di contanti e depositi bancari. Negli anni della crisi gli italiani hanno preferito tenere i soldi cash o fermi sui conti correnti, a disposizione per ogni evenienza. Il valore di contanti e depositi bancari è aumentato di 234 miliardi di euro negli ultimi sette anni. Le consistenze sono passate dai 975 miliardi di euro del 2007 a una massa finanziaria di 1.209 miliardi nel marzo 2014, con un incremento del 9,2% in termini reali. Oggi costituiscono il 30% del portafoglio delle attività finanziarie delle famiglie, mentre erano solo il 25% nell’anno prima della crisi. Incertezza, paura, cautela spingono gli italiani a tenere i soldi vicini, subito pronti all’occorrenza e per tamponare i rischi. Nello stesso periodo sono aumentati anche i soldi accantonati con assicurazioni e fondi pensione: +125 miliardi di euro (+7,2%). E le polizze vita sono tornate a funzionare come «salvadanaio» per molti italiani: i premi raccolti sono aumentati da 63,4 miliardi di euro nel 2007 a 86,8 miliardi nel 2013 (+21,3% in termini reali). Azzerati i consumi (-7,6% dal 2007 a oggi), dimezzati gli investimenti immobiliari (dalle 807mila compravendite di abitazioni del 2007 alle 403mila del 2013), ecco che fine hanno fatto i soldi degli italiani.

In aumento la propensione al risparmio. Dal secondo trimestre del 2012 si registra una inversione di tendenza da parte degli italiani nella creazione di risparmi, che hanno ripreso un trend crescente, passando da 20,1 miliardi a 26 miliardi di euro nel primo trimestre del 2014, con un incremento nel periodo del 26,7% in termini reali. La propensione al risparmio è salita dal 7,8% al 10%, pure a fronte di una riduzione nello stesso periodo dell’1,2% del reddito disponibile delle famiglie e nonostante la bassa inflazione abbia attenuato la caduta del potere d’acquisto. Meno redditi, meno investimenti, zero consumi, più risparmi: questo il trend degli italiani al tempo della crisi.

*************************************************************************************************************

Quindi la propensione al risparmio è salita al 10% anche in presenza di una riduzione del reddito disponibile dell’1,2%!

Questa maggior propensione al risparmio sta letteralmente gonfiando i DEPOSITI BANCARI e ora le banche sono piene di liquidità che non sanno a chi dare. Per questo di tutto quello che la BCE aveva intenzione di mettere sul tavolo per lo sviluppo le banche ne hanno preso ben poco.

Bene, rammentate il mio studio basato su una ricerca del BOSTON CONSULTNG GROUP denominato BACK TO MESOPOTAMIA?

bcg1

In esso si parla di ben 3 azioni da effettuare per portare i 3 macrogruppi che operano in un paese:

– Stato;

– Banche;

– Privati,

ad avere il massimo dei loro debiti pari al 60% del proprio PIL!

bcg2

Il metodo è HAIRCUT da eseguire nottetempo!

bcg3

Per l’Italia, si parla di UNA TOSATURA DEL 24% DEI CONTI CORRENTI!….lo studio poi suggerisce il CYPRUS STYLE, salvare quindi i depositi sopra i 100.000 euro!

Ma questo valeva quando il debito pubblico italiano era al 116% e le sofferenze bancarie degli italiani erano più basse. Oggi entrambi i valori sono letteralmente esplosi, quindi:

– O TOCCANO ANCHE I DEPOSITI SOTTO I 100.000 EURO;

– O QUELLI SOPRA LI DOVRANNO TOSARE ALLA GRANDE….altro che 24%!…..ne servirà la metà più o meno !

Dato che BACK TO MESOPOTAMIA è già stato sperimentato a Cipro e dato che è sul tavolo di Herr Schauble da tempo mi sento di darvi un unico consiglio:

PORTATE AL RIPARO I VOSTRI AVERI DA QUESTI MANICA DI PAZZI! NON ESITERANNO A CONFISCARVELI ONDE SALVARE IL LORO FIGLIOLO NATO CON UN SACCO DI DIFETTI: L’EURO!

 

Maurizio Gustinicchi

Economia5Stelle

GUSTI E IL PROF 2

1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog