attualita' posted by

I morti ed i feriti fra i Gilet Gialli? figli di una gestione incapace dell’ordine pubblico.

 

Dopo l’atto 10, che ha confermato numeri di partecipazione altissimi, ed in preparazione delle prossime settimane, continuano le polemiche in Francia per il pessimo modo con cui viene affrontato l’ordine pubblico. Siamo ad una dozzina di morti complessivi fra i Gilet Gialli, 1 causato direttamente dalla polizia (una donna, passante,  uccisa da un lacrimogeno sparato a caso)

I feriti gravi sono 17 di cui 13 hanno perso un occhio.

I poliziotti non si fanno grossi problemi nel colpire anche medici ed infermieri che corrono in soccorso dei manifestanti:

 

Ecco i risultati :

Ora il  ministro degli interni Castaner si è detto “Sideré” “Stupito”, per aver sentito la notizia che ci sarebbero  state delle violenze da parte dei poliziotti. Questo la dice lunga sul livello di coperture politiche per i poliziotti.

In generale le forze dell’Ordine fanno quello che viene loro ordinato, ma, in relatà, c’è anche di più: come afferma David Duvresne, documentarista che si è specializzato nello studio delle modalità dell’ordine pubblico, c’è anche una componente di totale impreparazione delle forze dell’ordine.

A combinare i danni maggiori non sono i CRS, cioè l’equivalente dei nostri battaglioni di PS dei Carabinieri, addestrati al mantenimento dell’ordine pubblico, ma i BAC; cioè le “Brigate anti criminalità”, poliziotti solitamente addetti alla lotta del crimine comune, a controllare le strade dei quartieri malfamati, a cui, da un giorno all’altro, hanno dato in mano. un LBD, cioè un fucile  proiettili di gomma, che utilizzano coem”Cowboy” e queste sono le parole degli altri poliziotti, cioè dei CRS.

Chi conosce il francese può sentire direttamente il giornalista:

Ora la responsabilità di tutto questa va direttamente al duo Macron Castaner, cioè al Presidente ed al ministro degli interni, coloro che, ancora oggi, negano la presenza dei feriti dovuti ai proiettili di gomma….

Ecco un altro video:

A no, queste sono le manifestazioni, con relative repressioni, in corso in Venezuela. Non è che si veda molta differenza, anzi,no in qualcosa si distinguono: la polizia di Maduro sembra più moderata.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi