attualita' posted by

I doppi standard degli sgherri picchiatori di Macron

Domenica il parsi Saint Germaine perde la finale Champions  League con il Bayern di Monaco. A Parigi parte il solito raid distruttivo fra centro e Banlieu, con auto bruciate, negozi saccheggiati e vandalismi. I soliti disastri, fatti dai soliti giovani, per la maggior parte maghrebini, provenienti dalle periferie dove ormai neanche la polizia osa entrare.

La polizia non interviene. Del resto questi saccheggi, questi disordini, non disturbano il governo Macron, al massimo distruggono dei beni di privati cittadini. Cosa importa al governo , dei cittadini?

Se invece un gruppo di tranquilli cittadini si accalca un po’ ad un bar e, pacificamente, guarda la partita, allora intervengono i “Celerini”  d’oltralpe, la CRS, e con grande coraggio sgombera a manganellate questo pericolosissimo assembramento, senza guardare in faccia a vecchi, donne o bambini. Alla fine sono tutti dei pericolosi sovversivi che minacciano lo stato francese.

Ormai è chiaro: se in Francia sei un magrebino de distrugge tutto, non ti ferma nessuno, ma se con un comportamento innocuo discuti una legge, magari stupida, dello stato, allora sei picchiato senza pietà come accadeva ai Gilet Gialli. La democrazia è stata messa in pensione, così come la logica.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito