attualita' posted by

Greta, ovvero l’alibi del potere per scegliere le proprie prioritä

Draghi va a baciare la sacra Ciabatta di Greta a Milano, dopo che  il ministro Cingolani se ne è fatto umiliare. Quindi i giornali celebrano una adunata di popolo di giovani che Repubblica giunge a giudicare di “100 mila persone” e TGcom 24 di 50 mila

Lascio a voi giudicare

100 mila persone ? Gli abitanti, per dire, di Alessandria? Ma scherziamo?

Poi in diverse città italiane  si riuniscono, per l’undicesimo sabato consecutivo, i cittadini italiani che protestano contro il Green pass. I numeri sono ben diversi, e si vedono.

Trieste:

Anche a Milano, comunque, non erano pochi.

Tra l’altro i lavoratori del porto di Trieste si sono detti pronti a incrociare le braccia se ci fosse l’allontanamento anche di un solo lavoratore a causa del Green Pass.

Nonostante questo Draghi e una fetta di governo vanno a Milano da Greta, ma ignorano gli italiani che protestano da 11 settimane contro il Green Pass. Evidentemente la prima è strumentale alla prosecuzione della politica di repressione e di austerità imposta dall’esterno, i primi no. Alla fine Greta è solo il pupazzo nelle mani di un potere che non vuole mostrare la propria viscida faccia.

 

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal