attualita' posted by

Green pass liscio? non proprio. Proteste a Torino

Ieri gli annunci sulla necessità del Green pass per mangiare al chiuso o per frequentare diversi luoghi pubblici non ha per niente trovato quel consenso che tutti si aspettavano ci fosse. Anzi sono partite proteste soprattutto a Torino, in linea con quanto sta succedendo in altre città europee, come Atene e Parigi:

Il fatto è che, come avrete letto nei giornali di questi giorni, sembra che siano tutti impazziti dopo quanto fatto da Macron in Francia. Esiste un vero e proprio “Cupio dissolvi” di ogni libertà civile, di ogni diritto personale, nella ricorsa dei governi a essere sempre più, inutilmente, restrittivi. Il tutto, come avete sentito nei vari talk show , accompagnato da giornalisti incensati. Mi ha ricordato la famosa scena del ciclo di Star Wars

“Nell’intento di garantire la sicurezza e una durevole stabilità”… sembra di sentire un giornalista del corriere qualsiasi, scelto a caso.

Comunque, dato che ci saranno quelli che diranno “Gli eletti… abbiamo votatoooo, ma non ha fatto niente” eccovi un racconto da insider di Borghi. Il parlamento, cioè i rappresentati del popolo, sono stati tenuti completamente fuori. Il tutto è stato deciso dalla solita “Cabina di regia” nella quale qualcosa è stato possibile fare, soprattutto per i trasporti, ma molto meno di quanto la logica richiedesse. Perché contro un apparato informativo e burocratico come il nostro neanche il Parlamento, da solo , può fare nulla.

Comunque buon ascolto

 

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal