2013 posted by

Grafico del Giorno: l’occupazione negli USA e nell’Euro-zona tra il 1997 ed il 2012

Tra il 1997 e l’estate del 2010 gli “sclerotici” mercati del lavoro dei paesi della zona euro non solo ha aggiunto posti di lavoro molto di più rispetto al mercato ‘flessibile’ del lavoro degli Stati Uniti, ma erano anche resistente crisi più.

Ciò era dovuto in parte grazie alla creazione di un gran numero di volontari part-time in paesi come Germania e Paesi Bassi.

Dopo l’estate del 2010 le politiche di austerità però presero piede. Pensate ai tassi di interesse elevati per i paesi dell’Europa meridionale ed alle conseguenze.

Un notevole dato di fatto: l’aumento del numero di posti di lavoro nel quarto trimestre del 2012 negli Stati Uniti è stata attivata da un calo piuttosto grande della produttività media dell’economia, che ha avuto luogo nonostante un aumento considerevole della produttività settoriale nel settore manifatturiero USA. Un altro notevole fatto: le statistiche di occupazione della zona euro sono in ritardo sui dati USA di qualche mese.

employment

 

 

By GPG Imperatrice

Mail: gpg.sp@email.it

Facebook di GPG Imperatrice

Clicca Mi Piace e metti l’aggiornamento automatico sulla Pagina Facebook di Scenarieconomici.it

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog