attualita' posted by

GRACE1 METTE NEI GUAI LA GRECIA. La superpetroliera iraniana inseguita dagli USA

 

Grace 1, la superpetroliera iraniana prima sequestrata a Gibilterra dalle forze speciali inglesi e poi liberata per una decisione del tribunale locale, continua a causare dei problemi nei rapportti internazionali. Pare che la nave sia diretta verso la Grecia, al porto di Kalamata, dove dovrebbe giungere il 25 agosto.

La nave è stata nel frattempo ridenominata Adrian Darya, un modo forse per confondere le idee, ma far scomparire alla David Copperfield una nave non è proprio facile ed il dipartimento di Stato USA ha emesso un avviso a tutte le nazioni per avvisare come verrebbe considerata l’assistenza alla nave iraniana.

Se la Grecia prestasse qualsiasi assistenza alla Adrian Darya, ex Grace 1, questa verrebbe considerata dagli USA come un supporto al terrorismo internazionale e trattato di conseguenza. A questo punto è estremamente improbabile non solo che la nave approdi in Grecia per sbarcare il carico, dove comunque non ci sono state comunicazioni ufficiali. Probabilmente  incontrerà un’altra petroliera iraniana , del tipo adatto al passaggio nel canale di Suez a pieno carico, su cui il petrolio verrà scaricato per poi permettere alla nave vuota di tornare indietro per il percorso più breve.

Gli USA hanno emesso un’ordinanza di sequestro per la nave se si provasse ad avvicinare agli USA  o a loro mezzi navali. l’Iran, tramite la Svizzera, ha diffidato gli Stati Uniti dall’effettuare qualsiasi operazione in tal senso, minacciando anche l’improbabile invio di una scorta. Ricordiamo che l’Iran ha ancora sotto sequestro la nave inglese Stena Impero ed ha fermato più volte altre navi nel Golfo

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi