attualita' posted by

Gli USA in crisi per mancanza di forza lavoro?

 

Un rapporto delle Camere di Commercio degli Stati Uniti ha evidenziato come la  recente carenza di manodopera che affligge le imprese a livello nazionale stia peggiorando, descrivendo la situazione come una “crisi economica nazionale”. Il rapporto  pubblicato martedì rileva che gli Stati Uniti avevano 8,1 milioni di posti di lavoro vacanti a marzo – l’ultimo mese in cui erano disponibili i dati – rilevando un aumento di 600.000 da febbraio. Un valore record mai visto nei mesi precedenti.

Inoltre le Camere sottolineano  che “ci sono circa la metà dei lavoratori disponibili per ogni lavoro aperto”, cioè 1,4 lavoratori disponibili per ogni domanda di lavoro, in tutto il paese “e il rapporto continua a diminuire”. Nei 20 anni precedenti la media era molto più alta, circa 2,4 lavoratori disponibili per posto di lavoro, quasi il doppio dell’attuale.

“In diversi stati e in diversi settori, inclusi settori duramente colpiti come l’istruzione e i servizi sanitari, nonché i servizi professionali e alle imprese, ci sono attualmente meno lavoratori disponibili rispetto al numero totale di posti di lavoro aperti”, ha rilevato il rapporto, aggiungendo che oltre 90 il percento delle Camere di Commercio locali ha riferito che la carenza di lavoratori sta danneggiando le loro economie.

Il rapporto ha anche indicato un rapporto di lavoro deludente di aprile pubblicato dal Bureau of Labor Statistics federale, che ha rilevato che sono stati creati solo 266.000 posti di lavoro. Gli analisti si aspettavano che ne sarebbe stato creato più di 1 milione.

“Anche con 9,7 milioni di disoccupati all’inizio di aprile, la riluttanza dei lavoratori a tornare al lavoro e a ricoprire le posizioni aperte è stata una delle ragioni della scarsa creazione di posti di lavoro”, ha scritto la Camera di Commercio.

“Un altro potrebbe essere che i dipendenti sappiano quanto sia facile ottenere un nuovo lavoro: la percentuale che lascia volontariamente il proprio lavoro attuale è ora al di sopra dei livelli pre-pandemia”.

esiste un terzo problema: durante la pandemia molto lavoratori sono stati assunti con la prospettiva di lavorare da casa ed ora si trovano di fronte alla dura realtà di dover andare in ufficio, come riportato da Bloomberg. Spesso a frenare questi lavoratori sono i tempi lunghi di trasferta da casa all’ufficio. Altri posti di lavoro che si liberano e che non sono facili da occupare.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal