attualita' posted by

Gli agricoltori europei in rivolta contro le politiche demenziali e il caro prezzi. Poi l’inflazione

Gli agricoltori di mezza Europa sono in rivolta, e giustamente: schiacciati fra esplosione dei prezzi delle materie prime e normative follemente burocratiche e repressive.

Iniziamo questa volta dalla Spagna dove gli agricoltori hanno bloccato l’autostrada A4 per protestare contro i prezzi sempre crescenti dei carburanti che mettono fuori mercato i loro prodotti: sui mercato spagnoli e europei sono sempre più presenti prodotti marocchini che non sono schiacciati dagli obblighi legati ai fertilizzanti e agli antiparassitari che colpiscono gli agricoltori europei.

Quindi la situazione si sta scaldando anche in Spagna, mentre lo è già nei Paesi Bassi, come ben sappiamo, e qui siamo ormai al limite

qui la protesta sta crescendo e gli agricoltori, molto ben organizzati, minacciano di bloccare tuttO. autostrade, ferrovie, aeroporti, paralizzando il paese, e lo possono fare. Del resto è in pericolo al sopravvivenza delle loro stesse aziende, alle quali viene chiesto di cancellare il fatturato del 30%, calando fortemente la produzione agricola.

Proprio qui sta l’assurda politica dell’Europa: oggi ci si lamenta che l’inflazione nell’Area Euro sia al 8,6%, di questo un  8,9% è legato all’aumento di prezzo di cibo, bevande e tabacco. Cosa fa la Commissione Europea? Introduce una serie di limitazioni che faranno fortemente calare le produzioni agricole mandando i prezzi ancora più in alto. Quindi la crisi attuale e la povertà e la fame a cui assisteremo sono voluti, anzi sono creati ad hoc. Solo un cambiamento radicale delle politiche europee, o la loro cancellazione, potrà portare ad un miglioramento nell’inflazione. Tutto il resto sono solo illusioni.

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal