attualita' posted by

Germania: il datore di lavoro non ha il diritto di chiedere lo stato vaccinale dei dipendenti

 

Il ministro del lavoro tedesco ha affermato che le aziende non avranno il diritto di chiedere al personale di rivelare il proprio stato di vaccinazione contro il Covid.

Parlando con l’emittente ARD mercoledì, il ministro del Lavoro tedesco Hubertus Heil ha reso noto che non ci sarà alcun diritto generale per i datori di lavoro di accedere alle informazioni sullo stato di vaccinazione Covid dei membri del personale, sebbene abbia aggiunto che potrebbero essere necessarie “soluzioni pragmatiche” per i settori ritenuti a rischio sanitario più elevato.

“Dobbiamo agire secondo lo stato di diritto. Agire in base allo stato di diritto significa che un datore di lavoro non ha diritto alle informazioni sui dati sanitari… [e] non è nemmeno autorizzato ad avere le notizie contenute  nelle cartelle cliniche di un dipendente, perché si tratta di dati molto personali”, ha affermato il ministro, sottolineando qualcosa di ovvio in ogni stato di diritto, quindi non in Italia.

Heil ha aggiunto, tuttavia, di essere “favorevole a trovare soluzioni pragmatiche” per i luoghi di lavoro a maggior rischio di trasmissione del Covid, ovvero carceri, ospedali e case di cura. Ciò potrebbe significare richiedere ai dipendenti di dimostrare di essersi ripresi dal coronavirus, di essere stati vaccinati o di essere risultati negativi al test.

Le osservazioni del ministro del lavoro coincidono con una decisione del governo federale tedesco lo stesso giorno in cui le aziende devono consentire al proprio personale di assentarsi dal lavoro per ottenere i loro colpi di coronavirus, ha riferito RT.

Gli industriali  tedeschi hanno recentemente esercitato pressioni sul governo per concedere loro il potere di chiedere ai lavoratori se sono vaccinati o meno. Thilo Brodtmann, il capo della Federazione tedesca degli ingegneri, ha dichiarato martedì che “i dipendenti devono fare tutto il possibile per ridurre a zero il rischio di infezione” e “questo include almeno l’obbligo di fornire queste informazioni”.

Nel frattempo, la vicina Francia è stata costellata da settimane di proteste contro un decreto del governo che richiederà ai lavoratori di alcuni settori – come vigili del fuoco, operatori sanitari, assistenti sanitari e alcuni soldati – di farsi vaccinare entro il 15 settembre o rischiare sanzioni.

Il Green Pass in  Italia è diventato un elemento di scontro sociale, anche se la vaccinazione è ormai estremamente diffusa a livelli ben superiori rispetto alla Germania.

Poco più del 65% della popolazione tedesca ha ricevuto la prima dose di vaccino contro il coronavirus, mentre circa il 60% è completamente vaccinato.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal