attualita' posted by

Biden chiam Erdogan e lo avvisa che gli USA riconoscono il Genocidio Armeno

 

Venerdì il presidente Biden ha informato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in una telefonata che la Casa Bianca sabato riconoscerà formalmente il genocidio armeno.

Biden dovrebbe per la prima volta invocare specificamente la parola “genocidio” nella commemorazione di sabato della Giornata della memoria del genocidio armeno, che lo renderà il primo presidente degli Stati Uniti a farlo.

La società turca non riconosce in genocidio armeno, almeno non ufficialmente, e questo rendo i rapporti con i paesi occidentali molto complessi.Sono 30 i paesi che hanno riconosciuto il genocidio armeno ed ogni volta il governo turno ha reagito con grande durezza. Per la Turchia, a contrario della Germania, è impossibile ammettere di aver sbagliato. Gli Stati Uniti saranno ora i 31, e probabilmente altri seguiranno l’esempio della mossa di Biden.

Un leader turco senza dubbio ferito e arrabbiato ha pronunciato questa dichiarazione in seguito alla chiamata tesa, che ha semplicemente riconosciuto che i due leader hanno parlato di una “relazione bilaterale costruttiva con aree di cooperazione ampliate e gestione efficace dei disaccordi” – ma senza riconoscere la controversa questione armena.

Le relazioni in peggioramento fra USA e Turchia, nonostante la presenza di Ankara nella Nato, possono portare ad un peggioramento delle condizioni della Lira turca, già ai suoi minimi.

Il massacro degli armeni dal 1915 al 1917 uccise circa 900 mila armeni nei modi più atroci immaginabili. Un delitto colossale, che non può essere ignorato, anche se i turchi rifiutano di fare i conti con il loro passato.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal