economia posted by

Generali quasi venduta a francesi e tedeschi grazie ad un AD francese. Il solido Leone di Trieste serve per salvare i conti di Allianz e Axa?

Premessa: Grazie Mario Monti, lo spoglio delle ricchezze italiane parte del suo governo, dovrà renderne conto personalmente. Prima o poi.

Su Generali, ne avevamo già parlato: in pratica oggi Philippe Donnet, ex direttore di Axa ed oggi AD del Leone di Trieste, prima fa fuori il direttore generali Minali prendendosi tutte le deleghe (ossia farà quello che vuole) e poi, invece di difendersi da Allianz ed Axa che se la vogliono “mangiare” smembrandola, si difende dall’attacco italiano di Banca Intesa che voleva garantirne l’italianità e l’indipendenza. Messaggio chiaro.

Come chiaro è che esiste un attacco francese sul residuo della nostra finanza e delle nostre aziende (della serie, i politici vanno, le aziende restano: Luxottica, Unicredit, Mediaset, Parmalat, Generali ecc., solo per citare i casi recenti, andatevi invece a vedere l’italiana Cuki che enormi problemi sta avendo ad acquisire un semplice stabilimento oltre frontiera…).

Prima di tutto, chi perderà da uno smembramento di Assicurazioni Generali venduta ad Axa ed Allianz? La riposta è semplice: l’occupazione italiana – visto che ci saranno tagli drastici di personale in Italia, soprattutto occupazione di alto livello – e l’Erario che vedrà trasferiti all’estero utili prima tassati in Italia, oltre che meno contributi di livello per pagare le pensioni nazionali -.  E dunque vedremo a termine gli italiani perdere contributi pensionistici, a forza di vendere aziende di livello gli italiani sono “nei fatti” destinati ad ambire solo a impieghi di basso livello nelle loro stesse ziende ormai alienate allo straniero (IN MODO SISTEMATICO, occhio al commecialista milanese che storicamente ha seguito tutte le acquisizioni d’oltralpe). I miei concittadini, ignoranti come sono, forse non hanno capito che in aziende francesi e tedesche non si fa carriera di livello se non si è appunto franco-tedeschi.

È sapete perché Allianz ed Axa comprano Generali? Perché la compagnia di Trieste, di estrazione ebraica, ha conti solidissimi, se un asset vale 50 a bilancio Generali la mette a 25. Non si può dire la stessa cosa dei principali concorrenti europei del Leone di Trieste (fra poco sarà il Leone di Parigi, credetemi), coinvolti a pieno titolo per altro in molti scandali passati, in primis la crisi subprime.

Oggi Axa e Allianz hanno bisogno dei conti sanissimi – e del portafoglio – di Generali. Cosa succederà in 10 anni dalla vendita del Leone, vendita che verrà fatta passare al volgo come fusione tra pari, mantenimento dell’autonomia o bugie del genere? I managers di Generali a Trieste non esisteranno più, l’occupazione di livello scenderà, Trieste come città diventerà più povera, i super immobili di Generali in Italied all’estero passeranno a francesi e tedeschi ecc.. Possiamo certamente dire che la fine di Generali corrisponderà la fine dell’Italia come paese benestante.

In due parole: È finita. Il sistema Italia farà crack.

A meno di un intervento di Cassa Depositi e Prestiti (CDP), cosa assai improbabile visto “il mozzarella” che c’è a palazzo Chigi – ormai anche cagionevole di salute, per chi ci vuole deboli è perfetto avere un siffatto primo ministro, sarà facile spogliare il Paese sue ricchezze -, da sempre attentissimo agli interessi di Parigi (parlo del nobile Paolo Gentiloni Silveri, può essere fonte di ispirazione andare a scorrere la scorsa sessione delle Legion d’Onore a Palazzo Farnese a Roma o la cessione di mare italiano nel Trattato di Cannes, ndr).

Gli italiani sono certamente da considerare molto stupidi a farsi distrarre appunto dalle stupidaggini – cito tra gli altri, scandali calcistici, furbetti del cartellino o cronache giudiziarie sensazionalistiche senza dire che poi la maggior parte degli indagati vanno assolti, ma anni dopo, o la Botteri che su Rai3 straparla su Donald Trump ecc. – senza vedere che c’è qualcuno che sta rubando l’argenteria. Se ne accorgeranno quando andranno in pensione, quando non verranno pagate. Se Mediaset verrà venduta avremo anche la propaganda francese in TV a confonderci ulteriormente le idee…

Penso soprattutto ai giudici italiani, troppo spesso coinvolti in mere lotte di potere in cui a perderci è sempre il Paese (memento il caso del giudice Diego Curto che affossò Montedison, il primo gruppo privato italiano, poi finito non a caso in mani francesi): i nostri magistrati si sono chiesti chi pagherà le loro laute pensioni?

Mitt Dolcino

 

PS

Mi verrebbe da scommettere su un prossimo scandalo mediatico (magari politico) per nascondere al volgo lo scempio su Generali (che oggi avviene nel bel mezzo della strage del Rigopiano), tanto per far capire cosa chi scrive pensi sulla vera radice dei vari scandali mediatici stile Guidi at Al., …

_____________________________

Note:

*

https://scenarieconomici.it/a-seguito-della-crisi-finanziaria-in-corso-la-prossima-preda-italiana-rischia-di-essere-generali-attenzione-ai-francesi-che-tramano-per-acquisirla-da-decenni/

https://scenarieconomici.it/bollore-vuole-razziare-litalia-vuole-generali-con-lo-sfregio-il-governo-deve-dire-no/

https://scenarieconomici.it/adunicreditdgsedrm/

https://scenarieconomici.it/italia-folle-ha-reso-il-grillo-parlante-protagonista-doveva-essere-la-voce-della-coscienza-ed-invece-e-diventato-pinocchio-il-caso-di-maio/

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog