attualita' posted by

Fuga da Pechino: code nella notte per lasciare la capitale cinese nel timore del lockdown

 

Niente convince di più le persone di un esempio. Dopo aver visto quello che è successo con i primi casi di Covid a Shanghai e il lockdown strettissimo a cui è stato sottoposto il centro finanziario cinese, moltissime persone, di notte, hanno raccolto valige grandi e piccole, preso l’auto e hanno cercato di fuggire da Pechino. 

La conferma di 31 nuovi cari e il fatto che molti distretti centrali siano stati sottoposti a test genico covid ha spinto molti cittadini della capitale a cercare in ogni modo di allontanarsi prima dell’imposizione di un lockdown stretto. Del resto praticamente tutto il centro della città ha l’obbligo dei controlli. Sono 10 i distretti che dal 26 al 30 aprile sono sottoposti a test obbligatori per tutti, fra cui Dongcheng, Xicheng, Haidian, Fengtai, Shijingshan, Fangshan, Tongzhou, Shunyi. Solo alcune aree periferiche sono per ora esenti. Come a Shanghai questi test di massa probabilmente porteranno alla scoperta di molti asintomatici e quindi, molti temono, all’imposizione del lockdown stretto.

Quindi spiegata la fuga notturna di molti residenti.

Le persone non si fidano più del governo che distribuisce anche notizie contaditorie su quanto accade a Shanghai e soprattutto i membri delle classi medie, che possono permettersi di viaggiare stanno andandosene. Ovviamente le autorità sconsigliano i viaggi, ma, nonostante i controlli all’uscita delle aree, questi non sono ancora vietati e quindi chi può ne approfitta.

Intanto a Shanghai, ancora sottoposta a lockdown, all’ennesimo turno di test  genici covid, che coprirà tutte le tre aree in cui è temporaneamente divisa la città , compreso il distretto commerciale di Pudong. Il tutto fra proteste e con il sistema informatico di registrazione dei risultati che inizia dare i primi segni di cedimento a causa di un uso intensissimo. La strategia “Covid zero” del governo si paga sul campo, sulla pelle dei cittadini e su un’economia sempre più problematica.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal