attualita' posted by

Francia: inflazione al top da 35 anni, ma … aiuta la politica energetica

Anche la Francia è alle prese con l’inflazione importata per fattori energetici, ma la controlla un po’ meglio di Italia e Germania. Il tasso d’inflazione annuale in Francia è stato confermato al 6,1% nel luglio 2022, il più alto dal luglio 1985, in aumento rispetto al 5,8% del mese precedente. Si è registrata un’accelerazione dei prezzi dei servizi (3,9% contro il 3,3% di giugno), degli alimentari (6,8% contro 5,8%) e, in misura minore, dei prezzi dei manufatti (2,7% contro 2,5%). Nel frattempo, i prezzi dell’energia hanno rallentato leggermente (28,5% vs 33,1%). Il tasso d’inflazione core annuale, che esclude le voci volatili come gli alimenti non lavorati e l’energia, è salito a luglio a un livello record del 4,3%. Su base mensile, i prezzi al consumo sono aumentati dello 0,3%, in linea con la stima preliminare, rallentando rispetto all’aumento dello 0,7% del mese precedente. L’indice armonizzato dei prezzi al consumo è aumentato del 6,8% su base annua, il massimo storico, e dello 0,3% rispetto al mese precedente.

Ecco il grafico ad un anno

 

Ed uno a più lungo termine, che mostra l’ultima volta in cui si raggiunsero questi livelli di prezzi.

Comunque la Francia se la cava un poco meglio solo perché il costo dell’energia è stato contenuto, soprattutto per le limitazioni all’aumento imposte dal governo che ha dato un tetto del 4% all’incremento del costo dell’elettricità, cosa che ha potuto fare perché ha il controllo del gruppo EDF. Questa sta andando incontro a perdite miliardarie, ma almeno la ricaduta sulle aziende, sulle famiglie sui prezzi resta limitata. EDF comunque non può reggere a lungo a questo ritmo.

Siamo tornati all’inflazione del 1985, ma con molte meno speranze, opportunità e strumenti per la crescita. non ci resta che la musica del 1985 francese…

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal