attualita' posted by

ENNESIMA UMILIAZIONE PER “BRANGELINA” ALFANO E PER L’ITALIA: L'”AMICO” MACRON VUOLE FREGARSI LA LIBIA E LASCIARCI GLI IMMIGRATI.

 

Ennesima Umiliazione Nazionale dell’Italia

 

L’ibrido ministro degli estero, mezzo piddino e mezzo centrista “Brangelina” Alfano è riuscito a farsi umiliare per l’ennesima volta in Libia. Come riporta la stampa internazionale e come riporta in Italia Repubblica la Francia di Macron ha organizzato un meeting a Parigi al quale saranno presenti il generale Haftar, deus ex machina del governo di Begasi, e il presidente riconosciuto Serraj. Finalità di Macron è mettere d’accordo le due parti al fine di costruire una pacificazione nazionale, naturalmente sotto l’egida francese, che permetta a Parigi di godere delle ampie risorse petrolifere dell’ex “Qaurta sponda”.

All’incontro sono stati invitati anche il mediatore ONU e rappresentati britannici. Nulla è stato detto a Roma, di cui, evidentemente, non è gradita la presenza, in quanto ritenuta ininfluente nel processo di pace. Alla grandeur sfacciata di Macron si oppone evidentemente la cialtroneria della nostra politica estera, i cui esponenti girano l’Europa mendicando il passaggio per qualche decina di migliaia di profughi.

Da cogliere anche il fatto che l’iniziativa è stata presa dopo l’incontro del 13 luglio a Washington fra i presidenti Trump e Macron. Del resto nell conferenza stampa congiunta era stato detto, chiaramente

We also share the same intentions regarding Libya.  And like I told President Trump, I very much want to take a number of diplomatic initiatives, strong ones, given the situation that we know, and which requires more stability and better control over the region.  “

Noi condividiamo le stesse intenzioni sulla Libia. E come Ho detto al presidente Trump, Io voglio prendere un numero di iniziative diplomatiche , forti, nella situazione che conosciamo e che richiede più stabilità ed un maggior controllo sulla regione“.

Evidentemente la nostra diplomazia ed i nostri servizi di informazione stavano prendendo un caffè mentre i due presidenti parlavano e decidevano dei loro , e dei nostri interessi.

Un altro fallimento epocale del ministero degli Esteri e della Diplomazia italiana, sempre debole e piegata a novanta gradi nei confronti di Parigi, come quando abbiamo ceduto i mari nazionali con un trattato firmato dall’attuale capo del governo Gentiloni L’ennesima delusione che rasenta il tradimento degli interessi nazionali. Naturalmente, anche questa volta, nessuno pagherà, perchè è più importante stare al governo per qualche mese, piuttosto che il bene della Nazione.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog