attualita' posted by

ECCO L’ACCORDO DEI CURDI CON I RUSSI ED I SIRIANI, ed i suoi primi effetti…

 

Grazie all’analista Danni Makki siamo in grado di presentarvi il quadro generale dell’accordo fra i Curdi siriani ed il governo di Assad ed i Russi, questi ultimi parte essenziale nell’ottenimento del patto in quanto mediatori nell’accordo. I russi avevano già trattato in precedenza con i Curdi ed il Kurdistan iracheno ha una  rappresentanza a Mosca.

Ecco i punti:

  • Abolizione del SDF, le “Forze democratiche Siriane” , cioè l’esercito dei curdi, ed il suo confluire nel Quinto Corpo d’Assalto dell’esercito siriano, ma sotto comando russo;
  • una garanzia che la nuova costituzione siriana conterrà una forte autonomia per i Curdi, con pieni diritti per loro, e probabilmente i Russi hanno dato garanzie in merito;
  • una collaborazione per la liberazione di tutta la Siria del nord, compresa Afrin, ma non Idlib;
  • Una entrata rapida delle truppe dell’esercito siriano  a Kobane e Manbej, mentre per le altre città si richiederà una mobilitazione maggiore;
  • il confine Nord rientra per la prima volta sotto il controllo del governo di Damasco , e così i centri amministrativi;
  • l’accordo contiene la concessione di alcune cariche chiave ai Curdi nel governo di Damasco;
  • le truppe siriane entreranno a Tabqa e Raqqa;
  • i prigionieri dell’ISIS rimangono cosa dei Curdi. Se consegnati ad Assad sarebbero durati molto poco;

Appare chiaro che si tratta di un patto di carattere militare che rinvia ad un momento successivo gli accordi di carattere politico sulla divisione dei poteri. La presenza dei Russi permette di avere un mediatore/garante del rispetto dei patti ed i Curdi combatteranno al comando dei russi, non dei siriani. Su alcune zone vi sono poi dei punti non chiari, come, ad esempio, su chi controllerà Manbej e questo, in futuro , potrebbe creare dei problemi.

Il patto sta già iniziando a dare dei frutti. Pochi minuti dopo la sua conclusione…

Ora i crudi avranno l’appoggio di armi pesanti e di aviazione, e questo potrebbe cambiare le cose sul campo.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi