attualita' posted by

ECCO COME E’UN VERO BANK RUN

 

Ecco come funziona un vero bank run. In dopo il 2000 in un  paese africano, il Ghana,  vi è stato un boom creditizio, ma la recente crisi dei paesi emergenti ha messo alle strette molti di questi istituti bancari economicamente più deboli.

Ad un certo punto la Banca Centrale non ha potuto fare a meno di notare come numerosi istituti di credito avessero coefficienti di capitalizzazione totalmente insufficienti, disponibilità di calla inferiori allo 0,1%, NPL superiori al 20%. ed è intervenuta duramente, chiudendo 23 istituti di credito dai nomi , diciamo così affascinanti (Ideal Bank, Dream Finance,Wormen’s World Bank etc etc) . In totale un terzo delle banche del paese, e 70 mila clienti non hanno avuto accesso ai propri fondi da un giorno all’altro, con conseguenze drammatiche.

Ci sono poi i problemi dei fondi di investimento locali, i cui denari che non sono stati ritirati appena prima della chiusura sono stati completamente congelati. I  fondi sono poi bloccati in una serie di attività molto complesse: alcuni sono in bond senza possibilità di essere venduti, altri sono bloccati in prestiti e finanziamenti messi in atto dai fondi di investimento con le banche stesse. La cifra in gioco non è assolutamente secondaria: si tratta di 1,6 miliardi di euro, 9 miliardi di Cedis. Ed ecco come è un bank run

Ci sono colpe anche per gli investitori, che spesso hanno investito in prodotti di breve termine con ritorni assolutamente esorbitanti, come, ad esempio, il 23%. L’ente di controllo finanziario (SEC) sta investigando sulle responsabilità penali e personali, ma intanto il bubbone è scoppiato. Chiaramente prodotti del genere sono più simili ad un vero e proprio schema ponzi, che alla finanza ordinaria. Un disastro che potrebbe avere delle ricadute anche in Europa,


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi