attualita' posted by

DOGMI ASSOLUTI E RISVEGLIO DELLE COSCIENZE (di Marco Santero)

 

 

DOGMI ASSOLUTI E RISVEGLIO DELLE COSCIENZE

 

https://www.youtube.com/watch?v=fb0jiBz7nPA

Vista la festività Pasquale che il liberismo sfrenato ha ridotto a semplice momento di consumo compulsivo (per che ha ancora un po’ di reddito) quello che era il momento culminante della fede che per oltre 1500 ha retto, plasmato e reso l’Occidente quello che è attualmente.

Quindi il ragionamento di Messora (un vero informatore, che con il suo BYOBLU da anni fa vero servizio pubblico) con il parallelismo fra la storia dei vangeli e la storia che noi stiamo vivendo e subendo in modo drammatico è assolutamente spettacolare.

Quest’anno la Pasqua è arrivata molto tardi e praticamente segna anche la partenza della campagna elettorale per le Europee e per il rinnovo delle amministrazione comunali.

A mio parere questo curioso abbinamento del “caso?” segna un momento storico in cui dopo decenni nel sepolcro Neoliberista e oppressi da una Commissione Europea che lavora da decenni, appunto, per ingabbiare i popoli europei in una gabbia mostruosa di norme  che dalle banche e finanza arrivano a come dev’essere il basilico, il rosmarino e una vongola per essere “A NORMA”.

Norma neoliberista ovviamente! Il vero scopo è livellare tutto per devastare le produzioni locali, le culture locali frutto di millenni di storia ma che vanno contro gli interessi delle multinazionali che devono standardizzare tutto per massimizzare il profitto, il loro profitto.

Ebbene dopo decenni nella tomba neoliberista queste elezioni possono diventare la resurrezione del popolo italiano e dei popoli europei.

Una gazzetta ufficiale europea l’avete mai vista?

Si parla di decine di migliaia di pagine allucinanti che ci sotterrano di norme astruse, che “NON SI DEVONO CAPIRE”, come è accaduto con i trattati europei che sono stati votati in blocco dai nostri politici che semplicemente non li hanno neanche letti!

Hanno preso il progetto a scatola chiusa, come veniva proposto dai gran sacerdoti italiani del idolo europeo, il vitello d’oro che ha accecato e ipnotizzato le menti creando una vera amnesia collettiva rispetto ai dettami costituzionali che si sarebbero dovuti rispettare e mai e poi mai si sarebbe dovuto abdicare a poteri che la Costituzione attribuisce in modo assoluto allo stato.

Facciamo solo l’esempio della 2 parte dell’art. 3, forse il più rivoluzionario mai scritto per uno stato:

“È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

Questo articolo è la negazione assoluta del Neoliberismo che stiamo vivendo da decenni, che metodicamente sta distruggendo le conquiste, in termini di benessere pubblico, che lo stato Italiano aveva raggiunto nei decenni fra il 1950 e l’inizio degli anni 80, con un incredibile crescita economica (quasi il 4,5% di media per decenni!) e di benessere collettivo (anche se con differenze notevoli fra le varie zone d’Italia).

La criminale stagione delle privatizzazioni selvagge e della svendita del immenso patrimonio pubblico che dall’inizio degli anni 90 ha depotenziato l’Italia e l’adesione acritica alle norme Europee e all’Euro, aggravata dall’austerity imposta dal viceré della finanza speculativa con il preciso obiettivo usurocratico di spolparci come la Grecia,  sono state un colpo quasi mortale che ha causato sofferenze indicibili a decine di milioni di Italiani.

Mi rivolgo, anche e soprattutto, alle 2 generazioni “perdute”, cioè quelle che negli ultimi 40 anni sono state annichilite da pseudo verità, dalla liturgia quotidiana che vi ha raccontato che gli asini hanno le ali e volano in modo acrobatico, ebbene sappiate che si può fare, vi hanno fregato con le idee, ma con le idee si può rinascere come un vero risorto.

Riempitevi di dubbi, perché le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre gli IDIOTI o i VENDUTI sono pieni di certezze.

Con allegria, umorismo e passione si può cambiare la prospettiva della realtà che l’in-FORMAZIONE (dare forma alla mente delle masse tenute accuratamente nell’ignoranza per farne da decenni schiavi alla catena, catene invisibili però).

A milioni di italiani è stata tolta la dignità che la nostra costituzione dovrebbe garantire e sostituita dalla disperazione che i gilet gialli francesi ben rappresentano.

Vi lascio lo splendido ragionamento di Nicola Donti per motivarci.

https://www.youtube.com/watch?v=wnLQwGuLXbM

https://www.youtube.com/watch?v=I8Fl2dWN4HQ

La Greta manipolata sui temi ambientali comunque dice cose che possono essere un gigantesco boomerang per il “sistema”.

per vederlo in azione come formatore:

https://www.youtube.com/watch?v=oM_0vBb32sk

Questa deve diventare una Pasqua di resurrezione per l’Italia e l’Europa tutta.

P.s.:

art. 36 costituzione:

“Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.”

Lo spirito con cui i costituenti segnati dagli orrori della guerra scrissero la costituzione deve essere riscoperto e l’urgenza dello smascherare il tradimento che è stato perpetrato ai danni dei cittadini.

“L’indifferenza è il peso morto della storia”!

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi