attualita' posted by

Dati inflazione Italia: leggero incremento, comunque poco sopra la metà della Germania

 

Istat ha pubblicato i dati definitivi per quanto riguarda l’inflazione Italia ad aprile. Rispetto al mese precedente l’incremento è stato dello 0,2% ed il valore su base annua può essere calcolato  in un valore del 1,1%.

Passando ad evidenziare l’inflazione in senso stretto questa si è leggermente innalzata rispetto a quella calcolata nel mese precedente, passando dallo 0,4% al 0,6%. Se invece passiamo a considerare la variazione al netto dei soli prezzi energetici questa si è incrementata dallo 0,6% al 0,7%.

Questi valori sono poco meno della metà per l’inflazione CPI tedesca, e poco più della  metà nel caso core. Si conferma quindi che la vitalità economica italiana è inferiore a quella della Germania ed il differenziale viene a rendere problematico lo svolgimento di una politica monetaria comune e complessiva. Attualmente il rendimento reale dei titoli di stato tedeschi è fortemente negativo, attestandosi al -2,1%, composto da un -0,1% nominale e quindi dall’inflazione del paese. Al contrario il rendimento reale dei BTP 10 anni italiani è pari al +1,6% oggi. La differenza del 3,7% prezza prezza in buona parte il rischio di uscita dall’euro, ed il suo andamento, IMHO, non è legato a questo o quel governo, ma tanto al chiarirsi del fatto che Rebus Sic Stantibus, senza cambiamenti delle regole, l’euro è su un binario morto.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi