attualita' posted by

CRIPTO: NEWS E MERCATI. LA CALMA DOPO LA TEMPESTA

 

 

Cari amici

torna la calma dopo la tempesta, ma è tutto passato ?

Premessa , quello che è successo fra venerdì e lunedì scorso è figlio di una  serie di eventi concomitanti :

  • il fatto che numerose criptovalute fossero giunte ai massimi tutte assieme. Monero, Litecoin, Dash, Ethereum, Bitcoin, si trovavano tutte vicine ai massimi. Non può esserci una situazione in cui tutti vincono, qualcuno deve perdere, e quando tutti sono così alti, il rischio è che tutti siano destinati a perdere.
  • Il combinarsi di un insieme d cattive notizie tutte nello stesso momento. La SEC ha iniziato operativamente la sua opposzione alle ICO non autorizzate, con le prime comunicazioni di interruzione con obbligo di restituzione delle somme versate. Quindi si è aggiunta la notizia della stretta delle ICO cinesi da parte della BPOC, con la chiusura di una sessantina di ICO a vario livello e quindi il divieto esplicito, con minaccia di sanzioni, per la prosecuzione o l’inzio di nuove iniziative simili.
  • Anche l’autorità finanziaria della Corea del Sud aveva annunciato una stretta sulle ICO, con maggiori controlli su quelle già emesse e su quelle future, da considerarsi come vere  proprie società.
  • La politica internazionale, con le minacce della Corea del Nord , che hanno creato tensione sui mercati-

Insomma un insieme di elementi e fattori negativi che hanno affossato un mercato già artificialmente alto.

Ecco qui i cali che ci sono stati da venerdì sera a lunedì.

Questo è Bitcoin  che ha perso un 20% nel cuore della crisi.

Ethereum ha perso anche di più e non ha ancora recuperato

Litecoin era giunta a sfiorare i 95 dollari per scenderei quasi a 50 al picco della crisi e riprendersi sui 75 ora.

Neo ha fatto i salti mortali a causa della crisi cinese , All’annuncio della quotazione su Bitfinex si è ripreso , però..

 

Facciamo ora alcune considerazioni. Alcuni motivi della crisi sono passati, direi per forza. Esistono egli elementi di ottimismo per quanto riguarda l’estremo oriente. La Cina aveva gà operato in modo simile con gli exchange a marzo, prima chiudendone gli sbocchi sulla valuta fiat YUAN, poi emettendo delle normative di regolazione e riaprendoli. Molto probabilmente agirà allo stesso modo anche per le ICO, sotto pressione degli stessi operatori ed exchange cinesi, producendo un regolamento che permetterà le ICO nel paese di Pechino quanto prima. Anche perchè altrimenti avremo un fiorire di laboratori cinesi in quei paesi che, intelligentemente, hanno aperto le porte alle criptovalute, Svizzera in testa, ma non solo, perchè anche Estonia ed isola di Man hanno legislazioni ICO friendly.

A proposito, al fianco della solita, ed inconcludente , conferenza stampa il governatore della BCE Draghi ha espresso la propria contrarietà all’emissione di criptovalute nazionali , bloccando la strada all’emissione dell’EstCoin, la criptovaluta ipotizzata nel paese baltico e che sarebbe servita a finanziare lo sviluppo di una vera e propria “Residenza virtuale” nel piccolo stato. Bisogna poi vedere se le autorità nazionali obbediranno all’ordine di Francoforte.

Quindi, anche per la Cina si presenta lo scenario USA, in cui la SEC , con la sua mossa, ha praticamente  tolto il paese dalle ICo e quindi da una bella fetta di sviluppo interno delle tecnologie diffuse sulla blockchain. I cinesi sono molto più pratici, per cui quasi sicuramente si limiteranno ad introdurre una legislazione ad hoc. Nello stesso tempo non dimentichiamo alcuni fatti essenziali:

  • le bolle comunque esistono, e bisogna stare molto attenti a cosa , e quando, si compra;
  • alcune criptovalute andranno incontro a possibili problemi strutturali, come il nuovo hard fork di Bitcoin, o al’implementazione delle novità di Ethereum;
  • alcune criptovalute si sono rivelate più resilienti, come Litecoin e Dash.
  • Nei progetti tecnologici bisogna valutare il mix fra legislazione locale ed evoluzione. Ad esempio Golem ha avuto un andamento positivo sull’onda di una presentazione a Berlino molto positiva dei suoi progressi.

 

Andiamo avanti, ma con  attenzione.

Date un occhio a Populus ed ARK

Per la mailing list e donazione mailing.scenari@gmail.com

Lo stesso indirizzo se volete consulenze o chiedere per donazioni in criptovalute

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog