attualita' posted by

Cripto: arriva la quotazione Coinbase e Binance permette di trattare azioni su token. Borse ed exchnge si mescolano

 

Siamo agli sgoccioli per la quotazione di Coinbase, che partirà con il simbolo COIN sul NASDAQ e che porterà al primo grande “Incrocio” fra mercato azionario e finanza delle valute virtuali. Ricordiamo che Coinbase è uno fra i maggiori exchange al mondo, con 800 milioni di ricavi nel primo trimestre 2021, una crescita del 117% del numero di clienti rispetto al trimestre precedente ed un’offerta che non sarà una IPO, ma una DMO, cioè un’offerta sul mercato delle azioni già esistenti, per cui non avremo diluizione de capitale e degli utili distribuiti. Le prospettiva sono positive, ma bisogna prestare cura in mercati nervosi, pieni di liquidità ma in grado di spostarla alla velocità della luce. Il caso del flop Deliveroo a Londra è proprio li a mostracelo. Molto dipenderà dalla qualità innovativa di Coinbase e, soprattutto, dalla sua capacità di agire in modo “User Friendly”, senza incartare gli iscritti in pastoie burocratiche.

Se da in lato la finanza innovativa si innesta in quella ordinaria, dall’altro il mondo token e cripto entra di prepotenza nella tradizionale.

L’exchange  Binance consente da oggi  ai suoi utenti di acquistare frazioni di azioni di società con un nuovo servizio di scambio di azioni tokenizzato,  con Tesla fra i prodotti finanziari di punta.

L’exchange di criptovalute ha annunciato lunedì il lancio di Binance Stock Tokens, token digitali a commissione zero che permettono ai  i possessori di accedere a tutti  rendimenti inclusi i dividendi. Gli utenti potranno acquistare frazioni di azioni Tesla effettive, scambiate a $ 677 per azione al momento della scrittura.
Gli utenti potranno acquistare anche un centesimo di un’azione Tesla, con prezzi fissati in Binance USD (BUSD).

Non è il primo stock play tokenizzato nel mondo delle criptovalute: il Mirror Protocol di Terra Labs è operativo nello stesso settore d dicembre scorso,
ma mentre Mirror utilizza azioni sintetiche (o rappresentazioni tokenizzate di azioni reali), il prodotto Binance è “supportato da un portafoglio di deposito di titoli sottostanti” gestito da una società d’investimento in Germania. Quindi dietro ai token Tesla di Binance i è un collaterale effettivo.

Questi incroci fra mondo cripto e finanza ordinaria porterà a una serie di risultati positivi e negativi, da considerare:

  • i fondi che fino a ieri investivano in ETF possono investire in azioni o titoli tokenizzati, portando più liquidità;
  • gli investitori della finanza tradizionale possono investire indirettamente sul mondo delle cripto mettendo i propri fondi sui titoli, quotati al NASDAQ, di un exchange;
  • i legami fra i due mondi garantirà da un lato più rendimenti, ma molti più rischi, agli hedge fund. Inoltre potremo vedere moltiplicatori molto elevati su titoli della finanza innovativa. Quanto questo incremento del rischio,e dell’avidità, sarà positivo?

Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal