attualita' posted by

Consigliere Bank Of England: non vedrò mai più i tassi di interesse sopra il 5%

 

Il consigliere monetario della Bank of England Gertjan Vlieghe ha dichiarato di non aspettarsi che i tassi di interesse britannici tornino ai livelli precedenti la crisi finanziaria del 2008 durante la sua vita, in parte a causa degli effetti dell’invecchiamento della popolazione.

Vlieghe, ha affermato che le aspettative di vita prolungate e quindi laa necessità di periodi di pensione più duraturi  hanno aumentato la domanda di attività d’investimento adeguate   e sicure, spingendo verso il basso i tassi di interesse a lungo termine nelle economie sviluppate, compresa la Gran Bretagna. Praticamente i fondi pensione sono sempre di maggiori dimensioni, offrono sempre maggior denaro, e questo fa si che i tassi d’interesse vengano a calare.

Vlieghe, rispondendo alle domanda degli studenti della Durham Universiti, non ha avuto dubbi su come rispondere ad una domanda sui tassi d’interesse. Li vedremo di nuovo al di sopra del 5%? “Forse non nella mia vita”.

“In realtà, se si guardano i dati di lungo periodo sui tassi d’interesse, sono gli anni ’70 e ’80 che sono stati decenni insoliti. I tassi d’interesse erano insolitamente alti allora “, ha aggiunto. Effettivmente i tassi di interesse sono stati storicamente più bassi, ma anche perchè la crescita economica storica è sempre stata più lenta rispetto agli ultimi decenni del XX secolo.

I rendimenti dei titoli di stato britannici a 30 anni, che danno un’indicazione del rendimento delle attività sicure nel Regno Unito,  sono ora di poco superiori all’1%. Vlieghe ha aggiunto che non significa che in futuro i tassi non aumenteranno, ma che questa variazione non arriverà ai 4% o al 5%, valori comuni prima della crisi finanziaria del 2008.

“Penso che uno dei principali fattori trainanti di questo sia la demografia”, ha detto. “Non significa che i tassi di interesse non aumentino rispetto ai livelli attuali. Significa solo che quando salgono, non tornano al 4 o al 5%. Attualmente il tasso di riferimento della BoE è allo 0,1%,quando prima della crisi del 2008 era del 5,75%.

Nel  breve termine, Vlieghe ha affermato che la BoE dovrebbe tagliare i tassi d’interesse sotto lo zero entro la fine dell’anno se ci fosse un rallentamento persistente nel mercato del lavoro, confermando delle valutazioni che per la prima volta la BoE ha reso pubbliche venerdì. I tassi negativi sarebbero un bel cambiamento nelle politiche monetarie inglesi. Sarà però questa scelta utile?

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal