attualita' posted by

Come falliscono le aziende cinesi. (Spoiler, si accorgono che non hanno soldi)

 

 

 

Il 2018 ha visto un’ondata di default in Cina. La situazione economica è stata resa più complessa  per la combinazione di scadenze dei titoli con un andamento economico meno brillante rispetto a quello programmato. Questa settimana abbiamo avuto il default di una delle aziende più grandi del settore farmaceutico, quando  la Kangmei Pharmaceutical Co ha ammesso di aver sovrastimato le proprie proprietà di denaro contante per “Soli” 4,4 miliardi di dollari. Insomma la cassa non c’è, è sparita,dato che appare un po’ improbabile che non siano stati in grado di contare le banconote.

La società è stata sospesa dalle quotazioni ed avrà tempo sino al 3  settembre per raccogliere il capitale necessario a rimborsare un titolo in scadenza da 750 milioni di Yuan, e pensa di farlo emettendo altri titoli fino a 20 miliardi di yuan. Il problema è se riuscirà a piazzarli, ed a quale tasso.

Quindi niente scambi per tre mesi, ma il 2018 è stato un annus horribilis per i deffault, come ha indicato Bloomberg

Anche se l’autorità di controllo sulla borsa e la finanza cinese, la CSRS, ha poteri molto estesi, le normativv di controllo non sono abbastanza rigorose, come indica il caso della della Kangmei, dove appare chiaro che gli organi di auditing non abbiano controllato il valore più banale: la cassa.

Alcuni mesi fa la Kangde Xin Composite Material Group era entrata sotto l’occhio del ciclone quando aveva mandato in default un titolo da 148 milioni di dollari, sempre in Yuan. La pressione sui regolatori si fa sempre più stretta perchè, senza una adeguata rete di controlli, sarà sempre più difficile attrarre i capitali necessari per mantenere la crescita economica. In un sistema finanziario tutti devono fare il proprio lavoro: le autorità controllare, gli imprenditori non far sparire la cassa.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi