attualita' posted by

Clamoroso: la Cina si espone pubblicamente e difende la Russia in seno al G7. Per altro lanciando un monito all’Europa…

Articolo esplosivo oggi sul Global Times, come riportato da Zerohedge.com*: la Cina paragona il G7 all’FMI, definendolo un convivio di stampo finanziario finalizzato a mantenere i poteri degli ex poteri coloniali europei incentrati negli USA. La Russia, si asserisce, non è mai stata coinvolta a pieno titolo nei lavori se non per motivi di sicurezza, escludendola però dalle discussioni e soprattutto dalle decisioni finanziarie. E’ la prima volta che la Cina chiarisce senza giri di parole che il G7 è obsoleto e soprattutto che si pone senza se e senza ma in difesa dell’alleato Russia. E presenta il problema anche agli europei chiarendo che andare contro gli interessi cinesi non sarebbe nel loro interesse, a buon intenditore…

Ossia, l’asse sino-russo è stato forgiato e ci vorranno decenni – ripeto, decenni – e molto probabilmente guerre per romperlo. Forse il maggior disastro di Obama è stato questo, oltre alla fine del dollaro come moneta di scambio globale a partire dalla denominazione delle transazioni petrolifere in biglietto verde (l’asse sino-russo ha iniziato a scambiarlo in rubli e yuan): per inciso Obama non ha risolto il problema economico strutturale USA [troppo debito privato], gli occupati sono saliti oltre il livello pre-crisi solo lo scorso anno, temo che la si stia buttando in caciara solo per nascondere il disastro economico. In caso di stop al QE – un artifizio monetario per tenere in piedi il sistema, ma drogandolo – la borsa USA crollerebbe minando i conti di tutte le famiglie USA, o almeno di tutte quelle che votano. Ecco perchè giunti al capolinea attuale in cui l’inflazione monetaria sta facendo capolino o si ferma il QE mettendo in evidenza il disastro e facendo crollare le borse o la si butta in caciara, l’Ucraina è solo un esempio dei tanti, forse il più chiaro. Diciamolo, la Russia è stata vittima sacrificale di una provocazione, l’Europa dovrebbe capire che la guerra non è nell’interesse di nessuno nel mondo escluso forse l’entourage stretto di Obama, certamente non dei Repubblicani e probabilmente nemmeno dell’entourage Clinton. Lasciamo perdere il contadino del Minnesota a cui non frega assolutamente nulla di andare a combattere per gli ucraini….

La Germania: gli USA sperano che si allineerà agli interessi americani. Probabilmente a Washington qualcuno resterà deluso, per inciso A. Merkel era un membro del sistema Stasi nella ex DDR e ritengo assolutamente possibile che possa essere disarconata quando necessario, basterebbero documenti pubblicati sul suo passato… Ma questo non succederà, Frau Merkel resta allineata con Putin nei fatti, a parole con gli USA. Va ricordato però che le riunioni personali con Putin si tengono in… russo!

L’Europa della moneta unica: nel momento in cui gli USA dovessero capire che la Germania tradisce, salterebbe. Ci siamo quasi, basterebbe che la Ciina decidesse di vendere i Treasury USA e gli europei non si allineassero all’inevitabile colpo di mano richiesto a valle di tale evento, ci siamo quasi….

Scenario complesso ed estramente pericoloso. Per tutti

Fantomas per Mitt Dolcino

_______________________________

* http://www.zerohedge.com/news/2015-06-15/china-mocks-g7-gathering-debtors-warns-confrontation-will-be-disaster-europe

2

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog