attualita' posted by

Cina Vs USA: gli USA lanciano un piano per combattere la supremazia industriale cinese. Pechino reagisce

 

Martedì il Senato degli Stati Uniti ha votato 68-32 per approvare un ampio pacchetto di leggi destinato a rafforzare la capacità del paese di competere con la tecnologia cinese. Una scelta che è stata appoggiata in modo bipartisan da entrambe i partiti nel Senato USA, e questo la dice lunga su come sia sentita la questione negli USA.  Il Senato ha autorizzato una misura d’investimento avente come obiettivo specifico il miglioramento della competitività USA nei confronti della Cina sia internamente sia sui mercati internazionali.

La misura autorizza circa 190 miliardi di dollari per disposizioni per rafforzare la tecnologia e la ricerca statunitensi e approverebbe separatamente la spesa di 54 miliardi di dollari per aumentare la produzione e la ricerca statunitensi su semiconduttori e apparecchiature per le telecomunicazioni, inclusi 2 miliardi di dollari dedicati ai chip utilizzati dalle case automobilistiche che hanno visto enormi tagli significativi alla produzione.

Il disegno di legge deve passare alla Camera dei Rappresentanti per essere inviato alla Casa Bianca affinché Biden lo firmi, ma, dato l’ampio appoggio, non dovrebbero esserci problemi.

Il disegno di legge prevede una serie di altre disposizioni relative alla Cina, tra cui il divieto di scaricare l’app di social media TikTok sui dispositivi del governo e bloccherebbe l’acquisto di droni prodotti e venduti da società sostenute dal governo cinese. Permetterebbe anche ai diplomatici e all’esercito taiwanese di esporre la propria bandiera e indossare le proprie uniformi mentre si trovano negli Stati Uniti per affari ufficiali.

Creerebbe anche nuove ampie sanzioni obbligatorie contro le entità cinesi coinvolte in attacchi informatici statunitensi o furto di proprietà intellettuale statunitense da aziende statunitensi e prevede una revisione dei controlli sulle esportazioni su articoli che potrebbero essere utilizzati per sostenere le violazioni dei diritti umani.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, co-sponsor della misura, ha avvertito delle terribili conseguenze del mancato finanziamento della ricerca per stare al passo con la Cina.

“Se non facciamo nulla, i nostri giorni come superpotenza dominante potrebbero finire. Non intendiamo lasciare che quei giorni finiscano sotto i nostri occhi. Non intendiamo vedere l’America diventare una nazione mediocre in questo secolo”, ha detto Schumer.

Biden ha elogiat

e legali punitive – garantendo un maggiore livello di escalation “tit-for-tat”.

 

In breve, significherebbe il potere del governo cinese di sanzionare tutti coloro che rispettano le sanzioni USA/UE tracciando una linea rossa brillante, costringendo le entità a scegliere se stare dalla parte di Washington o dalla parte di Pechino.  Si prepara quindi una guerra economica accesa e viva, che potrebbe essere il prodromo ad una guerra combattuta.

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal