attualita' posted by

Cina: l’imprenditore modello va in galere. Con il PCC non c’è spazio

Sun Dawu è un imprenditore cinese meritevole. Proprietario di una grande società agricola nell’Hebei, a due ore di Pechino, persona frugale, ha usato gli utili della sua azienda per costruire una città modello per i suoi dipendenti, con scuole, laghetti, giardini ed ospedale gratuito. la  Dawu Agricultural Group, la società che ha fondato nel 1984 e che è diventata una delle più grandi aziende agricole private del paese, è il suo sogno realizzato, e l’ha usata per donare una vita serena agli agricoltori locali. Nonostante questo  Sun è in pericolo dopo essere stato arrestato lo scorso novembre a seguito di una disputa con la vicina fattoria statale che è degenerata nella violenza. Le autorità hanno congelato i beni della sua azienda e i “gruppi di lavoro” del governo – funzionari del partito comunista locale – hanno occupato i suoi uffici. Il processo di Sun dovrebbe iniziare questo mese. Di solito la gestione dei “Gruppi di lavoro” poi chiude le aziende..

I quadri di partito affermano di garantire la “stabilità” dell’azienda e del comune di circa 20.000 abitanti. Ma alcuni dei sostenitori e degli analisti di Sun ritengono che le autorità potrebbero avere un obiettivo più sinistro: mettere a tacere l’imprenditore schietto mentre Pechino ha esteso il suo controllo sulle imprese private e diventa sempre più intollerante nei confronti dei magnati che sfidano la sua autorità.

La città costruita da Sun è diventata un’oasi di vera uguaglianza e aiuto sociale  dopo il lancio delle riforme del mercato negli anni ’90, quando le imprese gestite dal governo hanno licenziato i lavoratori e sciolto i propri ospedali e scuole. All’epoca, oltre a pollai e porcilaie, Sun ha costruito appartamenti e li ha circondati con stagni di ninfee, uno stadio sportivo e un teatro, insieme a scuole e un ospedale fornito di medicine gratuite per l’insediamento. “Quando i pazienti entrano, l’ospedale ha il dovere di fornire un’assistenza completa”, dice una citazione su una lastra di pietra fuori dall’ingresso dell’edificio.

Sun, 67 anni, è stato arrestato dopo che la sua azienda ha chiesto ad  una fattoria statale di restituire la terra che era stata appropriata nel 1963. Gli abitanti del villaggio locale affermano di aver ceduto la proprietà delle loro terre allo stato gratuitamente in cambio di un sostegno per far fronte a una carestia. Dawu Group ha raccolto petizioni contrassegnate con le impronte digitali degli ottantenni che affermano che i termini dell’accordo non sono mai stati rispettati.

Sun è stato accusato di una moltitudine di crimini, che vanno dalla “rissa e tumulti” – un reato spesso imposto agli attivisti – all’abuso dei diritti di proprietà fondiari. Arrestati anche i figli, la nuora, la moglie, i dirigenti del gruppo e i vertici delle società controllate. Vi sono state forti pressioni sugli accusati affinché rinunciassero ai propri avvocati e scegliessero quelli consigliati dal Partito.  Sun ha avuto numerosi scontri con i funzionari da quando ha iniziato a gestire la sua fattoria a tempo pieno nel 1989, a volte dopo aver rifiutato di pagare tangenti, ma era sempre riuscito ad evitare grane, riuscendo anche ad essere eletto in un seggio dell’amministrazione locale. Sun nel 2003 era stato  arrestato e condannato per “aver ricevuto illegalmente fondi pubblici” nel 2003, ma la condanna a quattro anni che ha ricevuto è stata sospesa dopo le proteste di un gruppo di avvocati e intellettuali liberali con cui ha stretto amicizia, tra cui Liu Xiaobo, vincitore del Premio Nobel per la pace nel 2010. Sun è tornata al lavoro senza scontare alcuna pena detentiva.
Ora rischia di passare molti anni in carcere, lui e la sua famiglia, mentre la città ideale rischia la rovina. Questo non è che l’ennesimo segnale che la dittatura di Xi Jinping sta mandando agli imprenditori, dopo il caso AliBaba e TikTok. Il segnale è chiaro: se vuoi are soldi finché puoi, stai zitto. Altrimenti..


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal