attualita' posted by

C’è del marcio in Danimarca. Arrestati 4 ufficiali per spionaggio. Forse a favore della NSA

C’è del marcio in Danimarca. Quattro effettivi ed ex dipendenti della comunità dell’intelligence danese sono stati arrestati la scorsa settimana, nell’ambito di quella che le autorità danesi hanno descritto come un’indagine di controspionaggio “lunga e in corso”. La notizia degli arresti è arrivata giovedì in un breve comunicato stampa pubblicato online dal servizio di sicurezza e intelligence danese (PET). Conosciuto in Danimarca come Servizio di intelligence della polizia, il PET ha il compito di contrastare il terrorismo e il controspionaggio interno.

Nella sua dichiarazione di giovedì, il PET ha affermato che quattro persone erano state arrestate il giorno prima durante “perquisizioni a vari indirizzi” in Danimarca. Non ha rivelato le identità dei quattro sospetti, ma ha affermato che erano tutti membri attuali o precedenti delle agenzie di intelligence danesi. Si ritiene che almeno uno di loro sia un attuale o ex dipendente della stessa PET. Secondo i rapporti, è coinvolta anche l’agenzia di intelligence esterna della Danimarca, il Danish Defense Intelligence Service (FE, o DDIS in inglese).

I quattro indagati sono accusati di aver divulgato “informazioni altamente classificate dei servizi di intelligence”, secondo le informazioni rese disponibili giovedì dal PET. Tuttavia, i funzionari della PET hanno rifiutato le richieste di discutere ulteriori dettagli sul caso, affermando solo che gli arresti sono arrivati ​​dopo una lunga indagine di controspionaggio, che continua in questo momento. Tutti e quattro i sospetti sono stati accusati di aver violato l’articolo 109, paragrafo 1, del codice penale danese, che è la legge standard utilizzata dai pubblici ministeri danesi nei casi di spionaggio.

Per chi avrebbero spiato i quattro ufficiali del FE, cioè i servizi segreti esterni danesi? Lo scorso maggio, la radio danese (DR) ha pubblicato informazioni fornite da almeno un informatore FE che esponeva come i governi danesi (destra e cosiddetta sinistra) abbiano violato la propria costituzione spiando tutti i suoi abitanti e i leader dei paesi della UE, a partire da Angela Merkel.

Alla fine il FE, violando il proprio mandato, ha spiato illegalmente e sistematicamente i propri cittadini per motivi economici e gli interessi politici degli Stati Uniti. Questo non ha nulla a che fare con lo spiare i loro “nemici” (Russia, Cina, Iran, et al.).

Operazione Dunhammer è il nome in codice di un’indagine interna della FE su come l’Agenzia per la sicurezza nazionale (NSA) degli Stati Uniti stava risucchiando tutta la sorveglianza dalla sua rete di spionaggio con il servizio segreto militare danese. Lo scandalo enorme era sfociato nell’intervento del ministro della Difesa di Copenaghen che aveva sospeso cinque alti ufficiali e promesso l’inizio di una vera e propria inchiesta penale a dicembre. Questi arresti potrebbero essere i primi risultati, ma sull’indagine è calato il massimo segreto.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal