attualita' posted by

BundesBank: il taglio secco al gas russo costerà i 180 miliardi di PIL alla Germania

Un blocco immediato e secco dell’UE sulle importazioni di gas dalla Russia costerebbe alla Germania 180 miliardi di euro come calo del PIL, ha avvertito la banca centrale tedesca, la BundesBank.

La BuBa nel suo ultimo bollettino mensile, pubblicato venerdì, ha affermato che un embargo sul gas russo intaccherebbe il prodotto interno lordo del 5% nel 2022, innescando un aumento dei prezzi dell’energia e una delle recessioni più profonde degli ultimi decenni. Il PIL tedesco nel 2021 ammontava a oltre 3500 miliardi di euro.

La stima della banca centrale è molto più negativa rispetto a quella degli economisti accademici. Ad esempio alcuni economisti avevano parlato di un calo inferiore all’1%. Si tratta però di previsioni fatte da economisti ed econometristi, spesso studiosi che non sono mai usciti dall’accademia e hanno visto una realtà industriale con i propri occhi. Quindi sono calcoli teorici: quanti sono pronti a vedere se sono reali o meno sulla propria pelle?

Ad agosto partirà il blocco delle importazioni di carbone, ma questo è un prodotto sostituibile con altri fornitori, che viaggia per nave, mentre il gas si appoggia ai gasdotti, e non è che si possano estendere ad un altro stato…

L’industria ha una visione molto più drammatica del problema energetico:  i dirigenti del settore hanno avvertito che l’impatto sarebbe più grave. L’amministratore delegato di BASF Martin Brudermüller ha affermato che un arresto improvviso delle consegne di gas russo potrebbe distruggere “l’intera economia” della Germania e potrebbe innescare la peggiore crisi economica dal 1945. I consumatori hanno una visione estremamente negativa, con l’indice del loro umore ai minimi dal Covid.

La Politica tedesca invece sta andando, anche su questo tema, in Tilt, con i Verdi che sarebbero favorevoli  all’estensione delle sanzioni e la SPD di Scholz che è invece contraria. Inoltre la SPD è sotto attacco per la questione delle armi, ma in questo caso si tratta di un altro problema, scontante, di cui parleremo


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal