finanza posted by

Il BTP ad un passo dal T-note: rendimenti ormai simili

Il BTP ad un passo dal T-note: rendimenti ormai simili

Il Quantitative Easing Europeo e la curva dei tassi porteranno ben presto il nostro Titolo di Stato a rendere meno del paritetico USA.

articolo tratto da intermarketandmore.finanza.com a firma Danilo DT

La grande corsa del BTP ha lasciato tutti di stucco. E’ palese l’incoerenza qualitativa del movimento (in altri termini, è chiaro che la forza del BTP è legata a fattori esogeni di politica monetaria europea e non certo per meriti indigeni), però i numeri sono numeri, la realtà dei fatti ci illustra un BTP forte come non mai e uno spread con Bund sempre più complesso.
Come detto, il rapporto “rischio rendimento” è totalmente scentrato. Ma questo è il mercato. Occorre accettarlo così com’è, senza poi dimenticare che la BCE può addirittura fare molto di più, con un QE che potrebbe addirittura aumentare le dimensioni della bolla.

Intanto un dato di tipo statistico.
Malgrado un livello di rating ben diverso, uno scenario economico ben differente, ed una struttura economica ben distinta, scopriamo che il titoli decennale italiano ormai si sta appaiando al paritetico USA: in altri termini, il nostro BTP rende quasi quanto un T-Note USA.
Decennali a confronto: BTP 10yr vs T-Note USA 10yr

Il BTP ad un passo dal T-note

Ma non temete, anche se nella storia molto raramente è successo che ci fosse il “sorpasso” a livello di rendimento del titoli USA rispetto a quello italiano (oggi abbiamo abbattuto i livelli registrati l’ultima volta nel 2010), è praticamente certo che ben presto il nostro BTP renderà meno del T Note.
E questo avverrà sia grazie al possibile quantitative easing europeo e sia grazie alla curva dei tassi che negli USA dovrebbe iniziare a cambiare forma (tassi in aumento), un fenomeno che col tempo si trascinerà dietro anche l’Europa.
Ma non scervellatevi, e non fatene una questione qualitativa. Ragionate in toni statistici. Prendete atto senza farvi troppe domande, visto che le banche centrali, quando possono (finchè possono ) riescono a manipolare il mercato cambiandone i connotati.
Ripeto, finchè possono. E poi un bel giorno i nodi verranno al pettine.

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog