attualita' posted by

BRICIOLESIMO: SONO FINITI I SOLDI (Parte seconda)

Dopo aver visto come Mario Draghi crei denaro, sfruttando le miracolose piantagioni sotterranee nella Bruxelles dei mitici cavoletti, oggi vediamo quanto lui e i suoi simili (i suoi amichetti in giro per il mondo) hanno ottenuto dai loro raccolti. Per farlo, ci avvaliamo della preziosa collaborazione dei FALLIGIORNALISTI del FALLIGIORNALE:

In questo articolo si mette in evidenza che le varie annate dei nostri agricoltori sono state copiose, abbondanti, generose. Importante, senza ombra di dubbio, è stato l’intervento di Gea, la grande Dea Madre Terra, nonché di tutti gli Dei del Pantheon mondiale:

19,1 trilioni di dollari così suddivisi:

  • Bank of Japan 4,5;
  • BCE 4,5 (e già dovreste notare come in proporzione al Giappone mario Draghi si dimostri un contadino meno capace….ma si sa…in Giappone vi sono le colture idroponiche e i frutti vengono più grandi);
  • Banca of England 0,7;
  • FED 4,5;
  • Bank of China 4,9!

Ora, tutti questi soldi hanno avuto effetti su CRESCITA e INFLAZIONE?

In parte si, in giro per il mondo e solo in parte, invece da noi NO!

Emblematico è il dato sull’inflazione, specialmente in Europa.

Ci hanno sempre detto che stampare moneta porta all’inflazione, che immettere moneta in un sistema economico, a parità di valore economico (ossia di beni prodotti) aumenta il livello medio dei prezzi dei beni che compriamo.

Ci hanno sempre detto che il prezzo delle cose che acquistiamo (ad esempio la benzina) aumenta se aumentiamo la quantità di moneta in circolazione (ma la quantità di benzina in circolazione è sempre la stessa). E questo è un problema poiché se lo stesso ammontare di un bene lo si acquista con una quantità maggiore di denaro allora cala il valore della moneta. In pratica con lo stesso ammontare di moneta di prima della stampa si possono acquistare porzioni via via inferiori dello stesso bene nel tempo. E questo non piace affatto agli avidi banchieri mondiali.

Ma questo è davvero accaduto?

Per niente!

Guardate l’inflazione come si è comportata:

Nota bene: dato a sinistra = ultimo valore riscontrato, dato a destra=valore precedente

 

I Banchieri Centrali intendoni conseguire un obiettivo di inflazione=2%, valore ritenuto salvifico. Ebbene, solo alcuni paesi, per la precisione solo i paesi a piena sovranità monetaria vi sono parzialmente riusciti. Nota bene, essi hanno conseguito l’obiettivo auspicato solo poiché hanno avuto la possibilità di contenere il livello di disoccupazione rispetto a chi ha l’euro,

Dentro l’eurozona hanno prosperato solamente le “cavallette mangiatutto” (Olandesi, Tedeschi e staterelli limitrofi). Queste nazioni sono riuscite a resistere nell’economia solo poiché hanno diluito il valore della loro moneta forte nell’euro, mescolando i marchi (moneta forte) con le lire e le pesete (monete deboli). Questi signori, quindi, di fatto hanno svalutato la loro moneta diventando pertanto più competitivi sui mercati internazionali.

Per il resto, solo nazioni fuori dall’Euro hanno parto il colpo della crisi e raggiunto livelli di inflazione desiderati:

  • UK
  • Russia
  • Ungheria
  • Cechia

Gli altri paesi dell’Eurozona sono intorno all’1.3%!

Addirittura l’Italia presenta valori ancora più negativi:

1,2 dal precedente 1,1! 

Di questo fatto è altamente responsabile l’alto livello di disoccupazione italiana.

Si comprende quindi come il sistema bancario europeo sia altamente truffaldino, pretende di avere una moneta forte e stabile (inflazione intorno al 2% o inferiore), assenza di cambi monetari flessibili (Euro e non più lira e franco in presenza del marco e dello scellino), accettando persino altissimi livelli di disoccupazione al solo fine di SPECULARE IN BORSA!

E il bello è che hanno messo il Partito Democratico quale cane da guardia di questo immenso e colossale truffaldino giro di giostra.

Ma dai, direte voi! Il solito complottaro.

Bene leggete cosa dice questo tizio sempre sullo stesso articolo:

L’Head of Corporate Bonds Portfolio Manager ce lo dice apertamente: la liquidità ce l’hanno loro e se la terranno a lungo!

Come mai?

Perché la Borsa non deve crollare altrimenti la loro giostra terminerebbe di girare e loro finirebbero in rovina.

E fu così che Mario Draghi, come ebbi modo di dire già nel lontano 25 novembre 2013, si rivelò l’essere più inutile di questo continente per i suoi poveri temporanei residenti (Sboldrinian definition) nonché futuri migranti economici:

“One size doesn’t fit all”

Non ho fatto neanche a tempo a scrivere queste poche righe che esce la seguente notizia:

La BCE ammette di non conseguire il suo UNICO obiettivo (perché non può) fino al 2019. Buon motivo per chiuderla per sempre e buttare via la chiave!

Ma tranquilli, adesso arriva GIGGINO O’PADULO  a salvarci. Raccoglie le briciole dei costi della politica (1 o 2 miliardi l’anno?….facciamo 3 o 4? .. 5 o 6 ?) per non toccare i poteri forti (Cambio fisso con la Germania, leggi europee a favore delle multinazionali, quando noi abbiamo un tessuto economico fatto al 98% di PMI, IUS SOLI che porta stranieri i cui voti vanno solamente al Partito Democratico o a SEL, 80 miliardi l’anno di Oneri finanziari sul debito pubblico che col ritorno alla lira diventerebbero immediatamente ZERO) e ripeterà  (ennesima persona a farlo) “sono finiti i soldi”:

Lo so!

Sono terrorizzato anche io!

Vi capisco.

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog