attualita' posted by

Myanmar: Colpo di stato militare nella notte, arrestata Aung San Suu Kyi

La televisione, sotto controllo militare, del Myanmar  ha annunciato oggi che i militari stanno assumendo il controllo del paese, mentre giungono notizie che molti dei vertici politici del paese, tra cui Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace, siano stati arrestati.

Un presentatore di Myawaddy TV, di proprietà delle forze armate, ha fatto questo annuncio e ha citato una sezione della costituzione redatta dai militari che consente loro di assumere il controllo in tempi di emergenza nazionale per un anno. L’intervento viene motivato con il fallimento del governo sia nel prevenire le frodi elettorali nelle ultime elezioni di novembre sia nella gestione della crisi dell coronavirus .

L’annuncio segue giorni di tensione nei rapporti con l’esercito ed è arrivato la mattina in cui doveva iniziare la nuova sessione del Parlamento del paese.

Gli arresti dei politici e i tagli ai servizi di comunicazione  sono stati i primi segnali che fosse in atto un colpo di stato. L’accesso telefonico e a Internet a Naypyitaw è stato cancellato e non è stato possibile raggiungere il partito della Lega nazionale per la democrazia di Suu Kyi.

L’Irrawaddy, un affermato servizio di notizie online, ha riferito che Suu Kyi, che in qualità di consigliere di stato è il massimo leader della nazione, e il presidente del paese, Win Myint, sono stati entrambi arrestati nelle prime ore dell’alba. Il servizio di notizie ha citato come fonte Myo Nyunt, un portavoce della NLD.

Il suo rapporto afferma che anche i membri del Comitato esecutivo centrale del partito, i legislatori e i membri del governo regionale sono stati arrestati.

Gli Stati Uniti, l’Australia e altri paesi hanno rilasciato dichiarazioni in cui esprimevano preoccupazioni e sollecitavano i militari del Myanmar a rispettare lo stato di diritto.

“Gli Stati Uniti sono allarmati dalle notizie secondo cui l’esercito birmano ha adottato misure per minare la transizione democratica del paese, compreso l’arresto del consigliere di stato Aung San Suu Kyi e di altri funzionari civili in Birmania”, ha detto il portavoce della Casa Bianca Jen Psaki in una dichiarazione di Washington. Il presidente Joe Biden è  informato sugli sviluppi della vicenda.

“Gli Stati Uniti si oppongono a qualsiasi tentativo di alterare il risultato delle recenti elezioni o di impedire la transizione democratica del Myanmar, e prenderanno provvedimenti contro i responsabili se questi passi non verranno annullati”, afferma il comunicato. La Birmania è l’antico nome del Myanmar.

Il ministro degli Esteri australiano Marise Payne ha chiesto il rilascio di Suu Kyi e di altri politici arrestati, affermando: “Sosteniamo fortemente la riconvocazione pacifica dell’Assemblea nazionale, in linea con i risultati delle elezioni generali del novembre 2020”,

I legislatori birmani si sono riuniti lunedì nella capitale Naypyitaw per la prima sessione del Parlamento dalle elezioni dello scorso anno, ma è evidente che il colpo di stato cancella ogni traccia di democrazia dal paese e ne annullerà l’operato.

La 75enne Suu Kyi è di gran lunga il politico più noto  del paese, ed è diventato la leader dopo aver condotto una lotta non violenta di decenni contro il governo militare.

Il partito di Suu Kyi ha conquistato 396 dei 476 seggi nelle camere combinate della Camera alta e bassa del Parlamento nei sondaggi di novembre, ma l’esercito detiene il 25% dei seggi totali secondo la costituzione redatta dal 2008 e diverse posizioni ministeriali chiave sono riservate anche ai militari incaricati.

L’esercito, noto come Tatmadaw, ha accusato i vincitori  di aver commesso una massiccia frode elettorale nelle elezioni, sebbene non ne abbia fornito prove. La Commissione elettorale dell’Unione statale la scorsa settimana ha respinto queste accuse.

L’esercito del Myanmar ha gestito il paese in modo dittatoriale per decenni ed è in stretti rapporti con Pechino.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal